Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni. Maria Domenica Lupi, del Liceo Dante Alighieri, si è classificata terza nella prova di traduzione dal greco del Certamen Sannazarianum di Napoli

16 aprile 2015

Ancora un ottimo risultato per gli studenti del Liceo Dante Alighieri di Anagni. Nei giorni scorsi infatti Maria Domenica Lupi, studentessa della classe III A del Liceo Classico statale della città dei papi si è classificata al terzo posto al Certamen Sannazarianum di Napoli, nella sezione lingua greca, con una prova di traduzione e commento di un passo dell’Alcesti di Euripide. Complimenti a Maria Domenica ed ai suoi insegnanti dalla redazione di Anagnia.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Ancora un successo per il Liceo classico Dante Alighieri. Dopo il terzo posto di Maria Domenica Lupi al Certamen Sannazarianum di Napoli (traduzione dal greco) arriva la vittoria di Flavia Petitti al Certamen Leonianum di Anagni (traduzione dal latino).
Anagni. Tre giovani lupi sbranano una capra e una pecora davanti agli occhi increduli del pastore; l'uomo tenta di allontanarli ma per i due ovini non c'è stato scampo
Contentissima per il risultato ottenuto; entusiasta per la prova in sé e per l’atmosfera trovata. Accanita lettrice (e come potrebbe essere altrimenti?); già concentrata sul suo futuro universitario; convinta che il liceo classico sia una scuola difficile, ma unica. È Maria Domenica Lupi, la studentessa del Liceo Classico Dante Alighieri di Anagni classificatasi al terzo posto al Certamen Sannazarianum di Napoli (traduzione e commento di un passo dal greco) qualche giorno fa. Anagnia l’ha intervistata.
Importante appuntamento culturale ad Anagni venerdì 17 alle ore 18,00. Il circolo culturale Arci “Acta est fabula” ha infatti organizzato un incontro con lo scrittore di Piombino, Gordiano Lupi. Nell-edizione 2014 del Premio Strega.
“Sono venuto a presentare il libro ad Anagni perché si parla di provincia perduta di sogni e di malinconia”. Con queste parole ieri sera Gordiano Lupi nella saletta dell’Hernica Saxa ha spiegato la ragione della sua decisione di venire a presentare “Calcio ed Acciaio-Dimenticare Piombino” nella città dei papi.