Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

"Pictura ut pictura", a Fiuggi nuova esposizione curata dal prof. Giovanni Stella

13 luglio 2014

Dal 26 luglio al 14 settembre, all'Officina della Memoria e dell'Immagine di piazza Martiri di Nassiriya a Fiuggi Fonte, sarà possibile visitare l'interessante mostra patrocinata dal comune di Fiuggi e promesso da Acqua & Terme Fiuggi "Pictura ut pictura. Pittori russi della Russian Art Academy di Firenze". L'esposizione, curata dal prof. Giovanni Stella, verrà inaugurata sabato 26 luglio alle ore 18.00. Gli orari di apertura sono i seguenti: dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle 15.30 alle ore 20.00. La domenica mattina la mostra resterà chiusa.

Ivan Quiselli


TI POTREBBERO INTERESSARE

Dal I al 7 settembre, sette giovani artisti della "Russian Art Academy", dipingeranno all-acqua e del paesaggio. L-ente promotore. Continua a leggere...
Inaugurata a Fiuggi la personale di Normanno Soscia, un’antologica che raggruppa un periodo pittorico che va dal 1961 al 2015. La mostra viene ospitata nell’Officina della Memoria e dell’Immagine e resterà aperta sino al 31 luglio. E’ stata curata,cosi come tutta la serie di mostre tenute nel corso di un anno dal Prof. Giovanni Stella di Anagni. Normanno Soscia è nato nel 1938 a Itri (Latina), dove tuttora vive e lavora. "Il mondo fantastico di Soscia – scrive il curatore Stella- si riconduce al realismo magico, per forma, matericità e qualità del colore ed ha tutto il sapore di un’affresco vero e proprio. Soscia, per la compattenza e continuità della sua cifra stilistica,vive la vita dipingendola". Una mostra interessantissima, un evento da non perdere.
Con la mostra dell'artista romano Patrick Alò, dal titolo "La metamorfosi infinita", prosegue anche per questa stagione espositiva, la felice collaborazione tra l'assessorato alla Cultura del Comune di Fiuggi e il prof. Giovanni Stella, che ha curato l'organizzazione dell'evento. A prender parte all'inaugurazione dell'esposizione che si è tenuta sabato pomeriggio nei locali dell'Officina della Memoria e dell'Immagine a Fiuggi Fonte è stato il pubblico delle grandi occasioni; straordinarie le sculture di Patrick Alò, artista cyberpunk dell'archeologia industriale e del riciclo, innamorato del classicismo: "le sue opere non sono automi, non si muovono - spiega Marco Fabio Apolloni, titolare della Galleria del Laocoonte di Roma - ma suscitano lo stesso divino timore di automi denudati". Spiega, invece, il prof. Giovanni Stella, curatore della mostra: "la bellezza è un assillo costante di Patrick Alò, risorgente tutte le volte ch'egli s'imbatte in un pistone, una catena, una pala, una marmitta, delle lamine di frese postulanti, nella sua immaginazione, un riscatto, un passaggio dallo scarto inerte, inutile, al significante congruo nel recinto dell'Arte. Da queste suggestioni prendono slancio opere come "Chimera". L'esposizione "La metamorfosi infinita" potrà essere visitata fino al prossimo 28 marzo.
Sabato 14 maggio, alle ore 17.30, nella sala mescite delle terme Bonifacio VIII si inaugura la mostra di Angelo Zuena, curata da Giovanni Stella. Angelo Zuena è un pittore solitario di Itri, dove vive e lavora con accanimento, senza concedere nulla alle sirene del mercato che, per sua natura, tende a omologare il lavoro degli artisti.
Presenti all'evento l’Assessore alla Cultura del Comune di Fiuggi Alessandro Terrinoni e il vicesindaco Alberto Festa.