Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

I Carabinieri battono palmo a palmo il territorio

14 settembre 2019

Nella scorsa serata, a Frosinone, i Carabinieri del Nucleo Operativo Sezione Radiomobile hanno tratto in arresto M.L., 27enne romano già censito per reati di favoreggiamento personale e falso in scrittura privata, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo nei pressi del casello autostradale di Frosinone è stato fermato a bordo della sua autovettura; nonostante si trattasse di un semplice controllo alla circolazione stradale, il 27enne ha mostrato sin da subito uno stato di agitazione tale da indurre i militari ad effettuare una perquisizione personale e veicolare. Un anomalo posizionamento del coperchio del vano fusibili ha insospettito i Carabinieri che, dopo averlo sollevato, hanno trovato, occultato all’interno, un involucro contenente un panetto del peso di kg 1 di cocaina che, una volta immessa sul mercato, avrebbe fruttato oltre 150.000 euro. La sostanza stupefacente è stata sequestrata, al termine delle formalità di rito l’uomo è stato condotto presso la locale Casa Circondariale.

------------

Nella serata di ieri, a Fiuggi, i Carabinieri della locale Stazione unitamente alla Polizia Locale hanno scoperto gli autori del deturpamento ed imbrattamento con scritte e segni vari di alcuni luoghi della cittadina termale. Nel pomeriggio di ieri un gruppo di ragazzini con una bomboletta spray di colore rosso hanno imbrattato le mura della palazzina medica di proprietà demaniale, sede del servizio di emergenza 118, il muro di contenimento di un aiuola ornamentale ed il tappeto antitrauma del parco giochi per bambini Helmstendt. Tale atto vandalico ha determinato  disappunto da parte dei cittadini che hanno subito allertato i Carabinieri, già presenti sul territorio in servizio perlustrativo per la prevenzione e repressione di reati in genere, che sono riusciti a rintracciare il gruppo composto da cinque ragazzini, tutti studenti e residenti a Fiuggi. Solo un minore è stato deferito in stato di libertà alla competente A.G. minorile per il reato di deturpamento ed imbrattamento di cose altrui in concorso con gli altri quattro minori non imputabili in quanto al di sotto dei 14 anni. Espletate le formalità di rito tutti i ragazzi sono stati affidati ai rispettivi genitori.

 
Nella tarda serata di ieri, nella giurisdizione del comune di Veroli, i militari della locale Stazione hanno dato esecuzione ad un provvedimento del G.I.P. del Tribunale di Frosinone, inerente una misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, emesso nei confronti di un 53enne verolano. Le indagini espletate dai militari operanti hanno appurato che l’uomo maltrattava la propria consorte costringendola a subire atti sessuali contro la sua volontà, ripetuti nel corso dei venti anni di matrimonio. La donna, 49enne di Veroli, lo scorso 22 agosto, esausta da tale situazione decideva di denunciare il proprio consorte al fine di porre fine alle vessazioni subite. L’A.G., concordando con le risultanze operative dei Carabinieri di Veroli, imponeva all’uomo di lasciare immediatamente l’abitazione di residenza e di non avvicinarsi alla moglie tenendosi ad una distanza di almeno cento metri.

 

Nel pomeriggio di ieri, nella giurisdizione del comune di Alatri, i carabinieri della locale Stazione hanno  notificato un provvedimento di misura cautelare di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa emesso dal G.I.P. del Tribunale di Frosinone nei confronti di un 51enne di Alatri, già censito per reati contro la persona. Il provvedimento è scaturito dalle attività investigative condotte dai militari operanti ed avviate dalla querela sporta, nel mese di agosto 2019, da una 34enne di Alatri.

Gli accertamenti hanno consentito di appurare che l’uomo, dal mese di novembre del 2016, nei confronti della donna, sua vicina di casa, si era reso responsabile più volte di minacce verbali, molestie e pedinamenti. Il provvedimento restrittivo dell’A.G. non consentirà all’uomo di avvicinarsi all’abitazione della donna, di tenersi a distanza di tre metri dal confine con la stessa ed a una distanza minima di cinquecento metri quando esce dall’abitazione nonché il divieto di comunicare con la donna in qualsiasi modo.
 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Anagni. Sul ritrovamento dell'eccezionale quantitativo di denaro in una casa di via Ciammotte indaga la procura della Repubblica di Frosinone; informata la direzione distrettuale antimafia. Ascoltate decine di persone; droga a fiumi tra Alatri, Ferentino e Frosinone
Due arresti per droga, nella notte, per i Carabinieri della Compagnia di Anagni: un 50enne di Gorga, che per evitare i controlli ha aggredito i militari ed è stato poi trovato in possesso di cocaina e un albanese residente ad Anagni, colto in flagranza di reato mentre cedeva cocaina ad un italiano
Anagni. Spaccio di cocaina a via della Valle: i Carabinieri arrestano nuovamente l'albanese sorpreso a spacciare droga nel centro storico cittadino; aveva ripetutamente violato gli arresti domiciliari
Anagni. In auto con 1,210 kilogrammi di cocaina purissima; di nuovo tratto in arresto T.T., 61enne di professione meccanico già fermato nel 2011 a Genova con 250 kg di hashish
Un 26enne pluripregiudicato residente nella parte alta del capoluogo è stato trovato in possesso di circa 1,6 kg di sostanza stupefacente tra cocaina, hashish, mariujana e shaboo a seguito di un blitz all'interno della sua abitazione operato dal reparto Volanti della Questura di Frosinone; lo shaboo è una pericolosissima droga sintetica, dieci volte più potente della cocaina, con effetti choc sul corpo, a base di metanfetamina. Parte della droga era già suddivisa in dosi, il restante in panetti pronti al confezionamento. Il 26 enne era da tempo guardato a vista dagli uomini della squadra volante che in diverse occasioni aveva proceduto al suo arresto.