Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Carabinieri. Diversi denunciati tra Piglio, Serrone Broccostella, Ceccano, Alatri e Ferentino in altrettante operazioni per il controllo dellla legalità nel territorio

12 settembre 2019

Nella mattinata di oggi, i Carabinieri della Stazione di Piglio coordinati dal mar. Domenico Serpico, hanno dato esecuzione all’ordinanza applicativa della misura cautelare personale dell’allontanamento dalla casa coniugale nei confronti di un 41enne di Serrone, già censito per reati contro la persona.
Il provvedimento veniva emesso dal GIP del Tribunale di Frosinone, a seguito dei maltrattamenti posti in essere da diverso tempo dall’uomo nei confronti della coniuge, colpita con schiaffi in volto e lancio di suppellettili, nonché fatta oggetto di reiterate ingiurie per futili motivi.


Nella giornata di ieri, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Frosinone al fine di prevenire e reprimere reati in genere ed in particolar modo quelli contro il patrimonio, a Ceccano, i militari della locale Stazione hanno denunciato in stato di libertà per ricettazione un 29enne del luogo, già censito per reati contro il patrimonio. I militari, ricevuta una denuncia di furto di un borsello sporta da una giovane di Villa Santo Stefano avvenuto nei pressi di un supermercato della zona alta della cittadina Fabraterna, a seguito di immediata attività info-investigativa, eseguivano una perquisizione domiciliare di iniziativa a carico dell’indagato, rinvenendo nella sua camera da letto l’oggetto trafugato ancora contenente i documenti e gli effetti personali della vittima, immediatamente posto sotto sequestro. A carico dell'uomo, sarà altresì avanzata proposta per l’applicazione della Misura di Prevenzione dell’Avviso Orale.

Ad Alatri, i militari del NORM della locale Compagnia hanno denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione un 43enne ed una 24enne di Ferentino.
I due, entrambi avvisati orali (il primo già censito per reati contro il patrimonio, truffa, tentato omicidio, mentre la donna per furto, truffa e spendita di monete false) sono stati sorpresi durante la notte in una zona isolata della periferia di Alatri a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata, risultata essere stata oggetto di un furto avvenuto in Alatri lo scorso 27 agosto.

I militari insospettiti dal veicolo, sprovvisto di targhe sia anteriormente che posteriormente, hanno proceduto al controllo e durante le operazioni di perquisizione rinvenivano all’interno del mezzo un computer portatile risultato oggetto di furto perpetrato durante la notte del 10 settembre presso un liceo di Ferentino. La ragazza veniva inoltre trovata in possesso di un coltello a serramanico di genere proibito, occultato all’interno della propria borsa, motivo per il quale veniva deferita  anche per porto illegale di arma da taglio.
Da ulteriori accertamenti, si appurava che l’uomo alla guida del veicolo oggetto del controllo era sprovvisto di patente di guida, poiché revocatagli dalla Prefettura di Frosinone nel 2014 e pertanto veniva deferito anche per guida senza patente in quanto revocata.

Ricorrendone i presupposti di legge, nei confronti dei due, veniva avanzata proposta per l’irrogazione della Misura di Prevenzione del Rimpatrio con Foglio di Via Obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Alatri per tre anni.

Al termine delle operazioni, i Carabinieri procedevano alla restituzione dell’autovettura rubata al legittimo proprietario, mentre il notebook veniva posto sotto sequestro in attesa della restituzione all’avente diritto.

Ad Esperia, i Carabinieri del NORM della Compagnia di Pontecorvo, al termine di speditiva attività d’indagine, deferivano in stato di libertà per ricettazione un 29enne di Napoli, già censito per reati contro il patrimonio.

I militari, a seguito degli arresti per furto operati pochi giorni fa a Colfelice ed insospettiti da un furgone che transitava lungo la strada provinciale 8 del comune di Esperia, lo bloccavano prontamente procedendo al controllo. A seguito di perquisizione veicolare, sono state rinvenute 32 batterie di alimentazione di ponti ripetitori, di cui quattro accumulatori appartenenti alla società Vodafone, precedentemente asportati presso il ponte ripetitore di Broccostella. Sono in corso ulteriori indagini per risalire all’identità dei complici.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE

A Broccostella si inaugura "Il Caduceo", il nuovo ambulatorio medico-polispecialistico
Anagni, Acuto, Fumone, Ceprano, Colleferro, Paliano, Ceccano, Falvaterra, Pofi, Serrone, Ferentino e Piglio al tavolo del coordinamento per l'Ambiente nella valle del Sacco
Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente: 50enne di Ceccano arrestato a Ferentino dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radio Mobile della Compagnia di Anagni
Operazione "Acqua pura": campagna di monitoraggio e controllo degli scarichi reflui industriali; controlli a Frosinone, Ferentino, Anagni, Patrica Ceccano