Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Truffa dello pneumatico forato ai danni di un uomo non più giovanissimo: gli agenti della Polizia di Stato di Frosinone individuano e denunciano un pregiudicato napoletano

28 agosto 2019

Nell’ambito dei servizi predisposti per la tutela delle fasce deboli e la prevenzione dei reati a danno delle persone anziane, nella giornata di ieri il personale delle Volanti della Polizia di Stato ha individuato e denunciato all’Autorità Giudiziaria uno degli autori del furto ai danni di un cittadino di Frosinone che nei giorni scorsi aveva denunciato il furto del borsello, avvenuto nei pressi della Villa Comunale.

La dinamica del reato ricalca un collaudato modus operandi che solitamente prendono di mira le persone non più giovanissime.

Il sig. C.C. mentre era presso un distributore di benzina del centro città per rifornire l’automobile aspettando il suo turno era stato distratto dall’alterco tra il gestore ed un terzo che con la propria auto, una Renault Capture bianca, intralciava e disturbava il lavoro nella piazzola del distributore.

Nella circostanza il malcapitato, mentre guidava la propria autovettura veniva affiancato dal conducente della Renault Capture che lo avvertiva che una delle sue ruote era bucata. Dovendosi dedicare a cambiare la gomma, per precauzione poggiava il borsello contenente denaro e documenti sul sedile posteriore. Una volta terminata la sostituzione del pneumatico rientrando in auto aveva la brutta sorpresa di accorgersi il borsello non c’era più.

Gli investigatori della Questura di Frosinone, anche in base alle descrizioni del derubato, concentravano le indagini su alcuni pregiudicati di origini partenopee già deferiti all’A.G. per reati della stessa specie, appurando che anche nei precedenti delitti gli autori si trovavano a bordo di una Renault Capture bianca.

Gli investigatori componevano un album fotografico con svariate immagini di malviventi tra le quali il derubato riconosceva quella del soggetto che l’aveva avvisato di avere la ruota forata.

Il personale della Polizia di Stato, dopo aver condotto l’indagato presso gli Uffici della Questura ed averlo sottoposto ai rituali accertamenti, denunciava all’Autorità giudiziaria un trentacinquenne campano E.A. per questo ulteriore delitto.



TI POTREBBERO INTERESSARE

Importante operazione di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato di Frosinone: sequestrati oltre 60 grammi di cocaina, un arresto
Una operazione congiunta tra Carabinieri della Comando Provinciale di Frosinone e Latina e gli agenti della Squadra Mobile della Polizia di Stato di Frosinone ha portato all'arresto, sabato sera, di due persone fortemente sospettate di essere gli autori delle rapine ai danni di alcuni supermarket del capoluogo. La modalità con cui veniva portata a termine il crimine era sempre lo stesso: in due, armati di ascia, facevano irruzione all'interno dei supermercati e minacciando gli addetti alle casse si facevano consegnare l'incasso della giornata. I due arrestati sono residenti nella provincia di Latina, dove sono stati bloccati e tratti in arresto.
Il territorio del capoluogo è stato interessato, anche questa mattina, da un’intensa attività antidroga da parte della Polizia di Stato coordinata dal dr. Flavio Genovesi. Gli agenti della Squadra Volante, con la preziosa collaborazione delle unità cinofile della Polizia di Stato, hanno perlustrato le ormai note piazze dello spaccio.
Operazione antidroga della Polizia di Stato di Frosinone: il reparto Volanti sequestra altro stupefacente e denuncia una 40enne; rinvenute anche delle armi
Nella mattinata di venerdì 29 aprile nel corso di un servizio di vigilanza stradale allestito lungo la Casilina all'altezza del km 17 nel territorio del comune di Roma, due agenti della Polizia Stradale di Colleferro hanno proceduto all'arresto di un cittadino di nazionalità albanese, K.D. di 35 anni, che era stato colpito da un provvedimento di esecuzione emesso dal tribunale di Perugia per una pena di dieci mesi, per traffico di stupefacenti. L'uomo, che viaggiava a bordo di una automobile insieme ad altro connazionale, ha cercato di dileguarsi nel traffico, ma prontamente è stato raggiunto e fermato per un controllo di polizia dal quale si è evinto che appunto una delle persone fermate era ricercata perché destinataria di un provvedimento di arresto.