Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Guardia di Finanza di Fiuggi. Scoperta evasione fiscale per 36 milioni di euro; denunciato un imprenditore napoletano

28 agosto 2019

A conclusione di una complessa attivita` di verifica fiscale condotta nei confronti di una societa` di capitali operante in Campania nel settore del commercio all’ingrosso di prodotti petroliferi, i finanzieri della Tenenza di Fiuggi hanno quantificato un’evasione fiscale per 36 milioni di euro.
L’attivita` ispettiva nei confronti della societa` campana e` scaturita dalle investigazioni effettuate dalle Fiamme Gialle della citta` termale nei confronti di un’impresa fiuggina, anch’essa sottoposta a verifica fiscale, nel cui ambito sono stati rilevati rapporti economici e finanziari ritenuti meritevoli di maggiore approfondimento.
Lo sviluppo degli accertamenti consentiva di meglio delineare la posizione fiscale della societa` campana, la quale, nonostante avesse realizzato un cospicuo volume di affari, aveva omesso la presentazione delle dichiarazioni annuali ai fini delle imposte sui redditi e dell’I.V.A. relative agli anni 2016 e 2017.
Nel corso delle operazioni di verifica i Finanzieri della Tenenza di Fiuggi, al fine di quantificare il reddito prodotto dalla societa` campana e non dichiarato al Fisco, in assenza di documentazione contabile (libri, registri, fatture, ecc.) - occultate dal legale rappresentante al fine di ostacolare l’attivita` ispettiva – hanno fatto ricorso ai dati estrapolati dalle banche dati in uso al Corpo, agli elementi acquisiti nel corso dei controlli eseguiti nei confronti dei clienti e dei fornitori della stessa e alle risultanze delle indagini finanziarie autorizzate dal Comandante Regionale Lazio della Guardia di Finanza e sviluppate sui conti bancari e postali intestati alla societa` e al proprio legale rappresentante.
Al termine di tali attivita` venivano quantificati ricavi non dichiarati al fisco per un ammontare complessivo di 31 milioni di euro e un’I.V.A. evasa per circa 5 milioni di euro.
Il legale rappresentante della societa` – un trentottenne residente nel napoletano -, inoltre, veniva denunciato alla competente Autorita` Giudiziaria per i reati di omessa dichiarazione e occultamento o distruzione delle scritture contabili.
L’altissima attenzione del Corpo a questi fenomeni evasivi contribuisce a preservare la leale concorrenza tra le imprese del territorio ed a promuovere indirettamente prospettive di crescita sane del mercato del lavoro e della produzione, a tutela delle liberta` economiche di tutti i cittadini.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Nella mattinata odierna il Prefetto di Frosinone, S.E Dott. Ignazio Portelli, accompagnato dal Capo di Gabinetto dott. Francesco Cappelli, si è recato in visita presso la Sala Operativa del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, ove è stato ricevuto dal Comandante
Il 28 giugno 2018, presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, alla presenza del Comandante Regionale Lazio, Gen. C.A. Bruno Buratti, si è svolta la cerimonia del passaggio di consegne tra il Col. t.ST Luigi Carbone e il Col. t.ISSMI Alessandro Gallozzi. Il Col. t.ISSMI Alessandro Gallozzi subentra al Col. t.ST Luigi Carbone, che per due anni è stato al vertice delle Fiamme Gialle ciociare, coordinando i vari Reparti e dirigendo numerose e importanti inchieste nei diversi settori operativi.
II Generale di Corpo d’Armata Bruno Buratti, Comandante Regionale Lazio della Guardia di Finanza, questa mattina si è recato in visita ispettiva presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone ove è stato accolto dal Colonnello Gallozzi.
Questa mattina è stato firmato il contratto di comodato gratuito tra il Comune di Anagni e la Guardia di Finanza che permetterà alla locale Brigata delle Fiamme Gialle di trasferirsi nell'ex tribunale di via Carlo Alberto Dalla Chiesa. Il contratto prevede la cessione in comodato d'uso gratuito di locali per venti anni e risolve la difficoltà della Guardia di Finanza di reperire locali adeguati per svolgere un importante servizio per la città. Contestualmente il Comune ottimizza gli spazi dell'ex tribunale, dove già si trova la Polizia Locale, destinato a diventare una cittadella della sicurezza. Il contratto è stato firmato alla presenza del sindaco Fausto Bassetta, del comandante provinciale della Finanza, colonnello Roberto Piccinini, e del comandante della Brigata di Anagni, luogotenente Carlo D'Onorio. I vertici della Guardia di Finanza hanno espresso viva soddisfazione per l'accordo raggiunto con il Comune di Anagni. Sempre questa mattina sono iniziate le operazioni di trasferimento degli uffici.
La lotta alla contraffazione passa anche attraverso il web: prodotti abilmente contraffatti commercializzati attraverso siti internet, che garantivano anonimato ed efficiente rete commerciale, sono stati oggetto di indagine a cura della Tenenza della Guardia di Finanza di Fiuggi.