Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni. Occhio alla truffa e ai furti in casa: due individui si starebbero aggirando per le abitazioni spacciandosi per tecnici del gas; la denuncia di una nostra lettrice: "hanno provato a rubare a casa mia"

5 agosto 2019

Ancora allarme truffe in città. A quanto pare, come segnalato da alcuni cittadini, due persone si sono aggirate nel pomeriggio di oggi per le abitazioni della città fingendosi tecnici del gas. “Mi hanno detto che ho fatto un agglomerato di gas e luce e di dargli una bolletta”: sarebbe questa la scusa accompata per cercare di farsi aprire la porta ed entrare in possesso della bolletta delle utenze. L’avvertimento è sempre lo stesso: non aprire a nessuno e soprattutto non consegnare loro le bollette. Tramite questo documento infatti possono facilmente risalire al numero utente così da affibbiarvi nuovi contratti a vostra insaputa. Serena, nostra cara lettrice di Anagni, ha scritto sulla propria bacheca di Facebook: "attenti a falsi tecnici del gas. Sono due ragazzi!! Oggi a via Case Nuove ..erano vicino casa mia... i miei genitori sono usciti per andare in farmacia al ritorno hanno trovato la porta aperta. Per fortuna non hanno avuto tempo e non hanno preso niente ..solo armadi e cassetti aperti". I due sono stati avvistati nel centro della città, lungo corso Vittorio Emanuele (foto sopra) e in via Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Finito male il tentativo di truffa di un uomo napoletano settantenne con alle spalle numerose vicende giudiziarie, arrestato l’altra sera dai Carabinieri della stazione di Valmontone con l’accusa di truffa aggravata nei confronti del gestore di un bar-tabacchi del centro di Valmontone.
Tentata truffa ai danni di un anziano di Ferentino, 38enne residente in Sicilia - già gravato da reati specifici - denunciato dai Carabinieri
Un 45enne di nazionalità rumena, domiciliato ad Anagni, è stato denunciato dai Carabinieri di Grizzana Morandi (BO) per truffa nel corso di un’indagine iniziata dopo che un 53enne italiano si era recato in caserma per sporgere querela nei confronti di un soggetto conosciuto sul Web che aveva messo in vendita un telefono smartphone... continua a leggere.
Nella giornata di ieri, a Fiuggi, i militari della locale Stazione Carabinieri, a conclusione di attività investigativa, hanno denunciato in stato di libertà tre persone, tutte residenti a Taranto; si tratta di una donna 49enne e due uomini rispettivamente di 32 e 27 anni (già censiti per reati contro il patrimonio e gli stupefacenti) per il reato di tentata truffa.
Anagni. Prova ad ingannare un'astuta 72enne anagnina con la truffa dello specchietto la quale però non ci casca e chiama i Carabinieri: denunciato 35enne siciliano