Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Operazione "Bad Energy": accertata una maxi-frode ai danni del gestore dei servizi energetici SPA. Eseguite sei misure cautelari interdittive dall'esercizio dell'attività di impresa e sequestrati beni per 47 milioni di euro

4 luglio 2019

I Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Frosinone, coordinati dai Magistrati del Gruppo reati contro la Pubblica Amministrazione della Procura della Repubblica di Roma stanno eseguendo, su tutto il territorio nazionale, un provvedimento emesso dal GIP di Roma, con il quale sono state disposte sei misure cautelari personali di interdizione dall’attività d’impresa ed il sequestro preventivo, per un valore complessivo di 47 milioni di euro, nei confronti degli indagati e di tre società operanti nel settore delle energie rinnovabili ed efficIentamento energetico con sede nel Lazio e nel Veneto.
I militari della Guardia di Finanza, inoltre, stanno perquisendo le residenze degli indagati e le sedi delle aziende coinvolte.
Sulla base delle risultanze investigative acquisite è ipotizzato il reato di truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche, aggravata dalla rilevante entità patrimoniale ai danni del G.S.E (Gestore Servizi Energetici) S.p.a., società interamente partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Non è passato inosservato - questa mattina, martedì 28 agosto - l’arrivo di alcuni militari della Guardia di Finanza presso la sede municipale di Anagni; i militari della Guardia di Finanza, nell’ambito di una attività di indagine delegata dalla Corte dei Conti, stanno acquisendo numerosi documenti per riscontrare presunte irregolarità nella gestione del denaro pubblico,
Questa mattina è stato firmato il contratto di comodato gratuito tra il Comune di Anagni e la Guardia di Finanza che permetterà alla locale Brigata delle Fiamme Gialle di trasferirsi nell'ex tribunale di via Carlo Alberto Dalla Chiesa. Il contratto prevede la cessione in comodato d'uso gratuito di locali per venti anni e risolve la difficoltà della Guardia di Finanza di reperire locali adeguati per svolgere un importante servizio per la città. Contestualmente il Comune ottimizza gli spazi dell'ex tribunale, dove già si trova la Polizia Locale, destinato a diventare una cittadella della sicurezza. Il contratto è stato firmato alla presenza del sindaco Fausto Bassetta, del comandante provinciale della Finanza, colonnello Roberto Piccinini, e del comandante della Brigata di Anagni, luogotenente Carlo D'Onorio. I vertici della Guardia di Finanza hanno espresso viva soddisfazione per l'accordo raggiunto con il Comune di Anagni. Sempre questa mattina sono iniziate le operazioni di trasferimento degli uffici.
Guardia di Finanza di Frosinone: sequestrati a Cassino 100 kg di fuochi d'artificio; denunciato un cittadino italiano
Anagni, sequestrate dalla Guardia di Finanza 140 mila paia di scarpe contraffatte; il valore delle calzature sarebbe di circa tre milioni di euro Il rappresentante legale della società proprietaria della merce è stato denunciato
Un vero e proprio comitato criminale, dedito allo spaccio tra la Ciociaria e Roma. Lo hanno bloccato ieri gli uomini della Guardia di Finanza di Fiuggi. Tutto era partito dal sequestro di banconote false effettuato dalla Finanza nella città termale la scorsa estate. Di qui le indagini hanno portato alla scoperta del comitato che, con base a Ciampino, riforniva la zona di denaro falso.