Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

"Synergy": tutti i dettagli dell'operazione portata a termine nella notte tra lunedì e martedì dai Carabinieri e dalla Guardia di Finanza dei Comandi provinciali

11 giugno 2019

Di seguito pubblichiamo integralmente e senza modifiche il testo del comunicato stampa inviato a questa redazione dai Comandi provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza, relativo all'operazione Synergy:

I Carabinieri della Stazione di Fiuggi congiuntamente, ai militari della Tenenza della Guardia di Finanza della città termale, nell’ambito delle attività finalizzate al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, hanno disarticolato una complessa organizzazione dedita allo spaccio di droga nella provincia di Frosinone.
 
Le ordinanze applicative di misure cautelari personali sono state emesse, dal G.I.P. del locale Tribunale e dal Tribunale per i Minorenni di Roma, nei confronti di 6 persone, appartenenti ad unico gruppo criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti, diviso in tre fazioni, che operava nei comuni dell’alta Ciociaria e, precisamente, nei territori compresi tra Alatri, Fiuggi, Acuto, Torre Cajetani, Trivigliano, Vico nel Lazio e Frosinone.
 
Le indagini svolte, coordinate dai pubblici ministeri, Dott. Adolfo Coletta e Dott.ssa Maria Teresa Leacche, rispettivamente, della Procura della Repubblica di Frosinone e della Procura per i minorenni di Roma, che si sono protratte per lungo tempo, da febbraio 2018 al marzo 2019, al fine di ricostruire la struttura della gang, hanno evidenziato i ruoli degli indagati, i quali avevano creato una florida piazza di spaccio proprio nella centralissima piazza Spada di Fiuggi (FR).
 
In particolare, si accertava che le plurime cessioni avvenivano, previ accordi telefonici e successivi incontri, in luoghi di maggiore aggregazione giovanile dei comuni interessati.
 
Sei le misure cautelari: 4 in carcere (di cui due al carcere minorile), due obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria: è quanto disposto dal gip del Tribunale di Frosinone e dal Tribunale per i Minorenni di Roma, i quali, confermando il quadro probatorio rappresentato dai militari operanti e formalizzato dalla richiesta dei pubblici ministeri inquirenti, hanno emesso apposite ordinanze applicative di custodia cautelare nei confronti di n. 6 persone fisiche, di cui due, all’epoca dei fatti, minorenni.
 
I provvedimenti restrittivi hanno riguardato soggetti, di età compresa tra i 20 e 46 anni, residenti nei comuni di Fiuggi, Alatri, Trivigliano.
 
Contestualmente all’esecuzione dei provvedimenti cautelari sono state eseguite n. 29 perquisizioni domiciliari nei territori interessati, nei confronti di soggetti coinvolti, a vario titolo, nella vicenda giudiziaria in questione. L’operazione ha interessato le province di Frosinone, Roma, Latina e Perugia, e sono stati impiegati complessivamente 150 militari della Guardia di Finanza e Carabinieri, con il supporto di un mezzo aereo della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Pratica di Mare (RM) e l’ausilio di n. 5 unità cinofile delle Fiamme Gialle e dell’Arma dei Carabinieri.
Nel corso delle predette perquisizioni sono state tratte in arresto, in flagranza di reato, altre 4 persone per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, tutte di giovane età, trovate in possesso, complessivamente, di 15,2 chili tra hashish e marijuana, materiale per il confezionamento, bilancini di precisione. Medesimo contesto, in tre delle predette abitazioni venivano rinvenute le somme contanti, rispettivamente di euro 20.000, euro 16.000 ed euro 3.500, poste sotto sequestro poiché ritenute provento dell’attività di spaccio e scoperto un laboratorio adibito al confezionamento dello stupefacente.
E’ stato altresì deferito all’A.G. una ulteriore persona, per il medesimo reato e, segnalate alla Prefettura di Frosinone altre 6, trovate in possesso, complessivamente di 5.8 grammi di hashish, 14 grammi di marijuana e 0,20 grammi di cocaina. 
 
Nel corso della meticolosa attività investigativa, oltre ad aver individuato in provincia di Roma e Latina i canali di approvvigionamento delle sostanze stupefacenti, erano state già arrestate complessivamente, in flagranza di reato, 4 persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, deferite 6 persone all’A. G. competente e 16 segnalati alla Prefettura di Frosinone nonché sottoposti a sequestro:
  • gr.150 di hashish;
  • gr. 13 di marijuana;
  • gr.6 di cocaina;
  • gr. 2 di crack;
  • materiale per il confezionamento e la pesatura della sostanza stupefacente;
  • denaro contante costituente provento dell’attività di spaccio.
 
La sinergia e la collaborazione di tutto il personale delle Forze dell’Ordine intervenuto, ha consentito di portare a termine con successo la brillante operazione antidroga.
 
La lotta ai traffici di stupefacenti svolta nella circostanza dalla Guardia di Finanza e dai Carabinieri di Fiuggi, dimostra la particolare attenzione posta in essere dalle due Forze di Polizia, che mira alla salvaguardia della vita umana, soprattutto di giovane età, per garantire sempre maggiore sicurezza nella città termale e nei territori limitrofi.
 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Traffico di droga a piazza Spada di Fiuggi, sei persone sottoposte a misure personali cautelari; blitz di Carabinieri e Guardia di Finanza. Coinvolti alcuni minorenni; elicottero e le sirene svegliano i residenti
Vige il massimo riserbo sull'importante operazione portata a termine questa mattina dai militari della Guardia di Finanza di Colleferro agli ordini del cap. Ivan Cesari che hanno sequestrato un ingentissimo quantitativo di droga (foto in alto) abilmente occultata alla vista all'interno di alcuni bancali che contenevano cipolle. Al momento non si hanno dettagli circa il quantitativo preciso né sulla natura della sostanza; restiamo in attesa di conoscere i dettagli dell'operazione dal comunicato che verrà diramato forse nelle prossime ore dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma.
Guardia di Finanza, operazione "Stammer": decine di arresti in tutta Italia, due anche a Supino e a Frosinone. Facevano parte di una ramificata organizzazione criminale di stampo ‘ndranghetistico
Con l’avvento delle festività natalizie, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone ha intensificato i controlli a tutela del mercato dei beni e servizi con particolare riferimento all’immissione in vendita di prodotti non sicuri e/o privi della corretta indicazione sull’origine delle merci. Il costante monitoraggio eseguito dai militari della Guardia di Finanza di Fiuggi e volto alla tutela della legalità e sicurezza dei consumatori,
Un vero e proprio comitato criminale, dedito allo spaccio tra la Ciociaria e Roma. Lo hanno bloccato ieri gli uomini della Guardia di Finanza di Fiuggi. Tutto era partito dal sequestro di banconote false effettuato dalla Finanza nella città termale la scorsa estate. Di qui le indagini hanno portato alla scoperta del comitato che, con base a Ciampino, riforniva la zona di denaro falso.