Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni, Paliano e Sgurgola: i Carabinieri della Compagnia di Anagni pattugliano il territorio; diverse persone denunciate per vari reati

3 giugno 2019

I militari della Compagnia di Anagni, coordinati dal cap. Giovanni Camillo Meo, nella serata del 2 e nella notte del 3 giugno, hanno eseguito un servizio di controllo del territorio nel corso del quale sono state deferite in stato di libertà sette persone, tre venivano segnalate per uso personale di sostanze stupefacenti e tre proposte per il rimpatrio con foglio di via obbligatorio. In particolare nei Comuni di Anagni, Paliano e Sgurgola, sono stati denunciati in stato di libertà:

- un 52enne di Paliano, per guida in stato di ebbrezza alcolica, in quanto alla guida della propria autovettura lungo la via Casilina del Comune di Paliano, perdeva il controllo del veicolo andando a collidere contro un muretto. All’automobilista, già censito per lo stesso reato, risultato avere un tasso alcolemico pari a 1,4 g/l, veniva ritirata la patente di guida ed il veicolo veniva sottoposto a sequestro amministrativo ai fini di confisca;

- un 40enne di Anagni per rifiuto di sottoporsi all’accertamento sull’uso di sostanze stupefacenti e per guida in stato di ebbrezza alcolica, in quanto sorpreso alla guida del proprio veicolo in evidente stato di alterazione psicofisica, si rifiutava di sottoporsi all’accertamento sull’uso di stupefacenti, mentre al controllo del tasso alcolemico risultava positivo con tasso pari a 1,5 g/l. La patente veniva ritirata ed il veicolo sottoposto a sequestro;

- un 60enne di Sgurgola per furto aggravato, in quanto dopo aver subito il distacco per morosità della fornitura di gas presso la propria abitazione, manometteva il sigillo di chiusura;

- un 55enne di Sgurgola per porto abusivo di armi, in quanto a seguito di controllo veniva sorpreso in possesso di un coltello a serramanico di genere proibito, sottoposto a sequestro;

- una 31enne ucraina, in quanto sorpresa alla guida del proprio veicolo in evidente stato di alterazione psicofisica si rifiutava di sottoporsi all’accertamenti sul tasso di alcolemico. La patente veniva ritirata ed il veicolo sottoposto a sequestro;

- un 58enne di Veroli, in quanto sorpreso alla guida del proprio veicolo in evidente stato di alterazione psicofisica si rifiutava di sottoporsi all’accertamenti sul tasso alcolemico. La patente veniva ritirata ed il veicolo sottoposto a sequestro;

- un 51enne rumeno, in quanto sorpreso alla guida del proprio veicolo in evidente stato di alterazione psicofisica si rifiutava di sottoporsi all’accertamenti sul tasso di alcolemico. La patente veniva ritirata ed il veicolo sottoposto a sequestro.

Nello stesso contesto operativo, sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo per uso personale non terapeutico di sostanze stupefacenti, un 64enne, una 28enne di Ferentino e un 29enne di Roma. In totale è stata sottoposta a sequestro sostanza stupefacente per un totale di 4 grammi circa.
Nel corso del servizio veniva inoltre avanzata proposta per l’applicazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, nei confronti di tre persone già censite per reati contro il patrimonio, che non erano in grado di giustificare la propria presenza nell’ambito della giurisdizione della Compagnia.
Venivano altresì contravvenzionati sei automobilisti sorpresi alla guida sprovvisti della prevista polizza assicurativa.


TI POTREBBERO INTERESSARE

anagnia.com ha intervistato il cap. Giovanni Camillo Meo, comandante della Compagnia dei Carabinieri della città dei Papi da cui dipendono le stazioni di Anagni, Morolo, Ferentino, Sgurgola, Piglio, Acuto e Paliano.
Sgurgola. Calcinacci e amianto a due passi dalla Casa della Cultura: la video-denuncia del Movimento Sgurgola Viva
Probabilmente un litigio tra moglie e marito. Con quest’ultimo che, forse per ripicca contro la moglie, ne denuncia la scomparsa ai carabinieri.
Nel pomeriggio di ieri, in Sgurgola, i militari del locale Comando Stazione Carabinieri, al termine di specifica attività info-investigativa, intrapresa a seguito di una denuncia presentata presso quel comando Arma il giorno precedente da una giovane del luogo, deferivano in stato di libertà un 33enne di nazionalità nigeriana ma domiciliato nel predetto comune, poiché resosi responsabile del reato di “furto con strappo”. I militari operanti , a seguito della predetta attività, raccoglievano univoci e concomitanti elementi di colpevolezza a carico del cittadino extraeuropeo che, nella mattinata precedente, in quella via della Repubblica, si impossessava di una borsetta strappata dalle mani di una giovane.
Uno dei posti più belli ed accoglienti di Sgurgola alla mercè di vandali, incivili e sporcaccioni; a denunciarlo è Legambiente Monti Lepini che in un post pubblicato su Facebook scrive: