Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Torre Cajetani. Morì cadendo dal tetto di un'abitazione sul quale stava svolgendo alcuni lavori: denunciato il 28enne triviglianese committente dei lavori

E' ritenuto responsabile di aver omesso di verificare l’idoneità tecnica-professionale del lavoratore deceduto - 30 maggio 2019

Un 28enne di Trivigliano è stato denunciato in stato di libertà dai Carabinieri della stazione di Fiuggi in quanto committente dei lavori durante i quali perse la vita un uomo di 50 anni, anche lui residente a Trivigliano. L'uomo, come ricorderanno i nostri lettori, morì dopo essere precipitato da un tetto dalle parti di via San Benedetto, a Torre Cajetani. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri della Compagnia di Alatri, immediatamente giunti sul posto assieme al personale dell'Ares 118, l'uomo stava sistemando le tegole del tetto di un'abitazione. Per cause tutte da chiarire, ha perduto l'equilibrio ed è precipitato a terra. Inutile ogni tentato di rianimarlo da parte del personale dell'Ares 118. Il 28enne, come accertato dai militari, è ritenuto responsabile di aver omesso di verificare l’idoneità tecnica-professionale del lavoratore deceduto, in relazione alle funzioni ed ai lavori da affidargli. 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Giornata di tragedie, quella di oggi, a Torre Cajetani; l'incidente che si è verificato questa sera attorno alle 20.00 nel quale ha perso la vita Simone Paris, 44enne residente in via san Vito, è stato preceduto da un'altra disgrazia avvenuta nel pomeriggio: un uomo di 50 anni residente a Trivigliano è morto dopo essere precipitato da un tetto dalle parti di via San Benedetto. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri della Compagnia di Alatri, immediatamente giunti sul posto assieme al personale dell'Ares 118, l'uomo stava sistemando le tegole del tetto di un'abitazione. Per cause tutte da chiarire, ha perduto l'equilibrio ed è precipitato a terra. Inutile ogni tentato di rianimarlo da parte del personale dell'Ares 118.
Trema ancora l-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, è stato registrato venerdì sera alle 20.21 nel distretto sismico della Valle Latina. L'epicentro è stato stabilito tra Acuto, Fiuggi, Anagni, Ferentino, Fumone, Trivigliano e Torre Cajetani. Il sisma, a una profondità di 8,7 chilometri, si è verificato in una zona che comprende tra i dieci e i venti chilometri i paesi di Affile e Arcinazzo Romano, nella valle Aniene, e Alatri, Filettino Paliano, Piglio, Serrone, Sgurgola, oltre a Frosinone. Non si segnalano danni a cose o persone.
Prosegue la battaglia avviata lo scorso agosto dai dodici sindaci di Acuto, Alatri, Anagni, Collepardo, Guarcino, Fiuggi, Paliano, Piglio, Serrone, Torre Cajetani, Trivigliano e Vico nel Lazio, componenti il Tavolo sulla Sicurezza Stradale per chiedere interventi di messa in sicurezza di due delle principali arterie stradali del nord della Provincia: la SR 155 Alatri-Fiuggi e la Superstrada Anticolana.
Nella nottata tra il 29 ed il 30 giugno, a Torre Cajetani, i Carabinieri della Stazione di Fiuggi in collaborazione con i colleghi dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Alatri, hanno tratto in arresto per tentato furto in abitazione quattro cittadini colombiani, incensurati, di età compresa tra i 27 ed i 45 anni, tutti domiciliati nella Capitale.
Il distretto sociale A dell'A.S.L. di Frosinone attiva e promuove nuovi interventi a favore di soggetti affetti da Alzheimer-Perusini; i beneficiari del provvedimento sono coloro che risiedono in uno dei Comuni del distretto, vale a dire: Acuto, Alatri, Anagni, Collepardo, Filettino, Fiuggi, Guarcino, Paliano, Piglio, Serrone, Sgurgola, Torre Cajetani, Trevi nel Lazio, Trivigliano e Vico nel Lazio.