Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Con la promessa di un contratto con un'importante squadra di serie A riesce a farsi consegnare dai genitori di un giovane calciatore anagnino quasi 8000 euro dichiarandosi falsamente procuratrice: denunciata 36enne ferentinese

30 maggio 2019

I Carabinieri della locale Stazione coordinati dal mar. Massimo Crescenzi, a conclusione di specifica attività d’indagine, hanno denunciato in stato di libertà per truffa, V.A. 36enne residente a Ferentino, già censita per reati specifici. Gli accertamenti effettuati dai militari hanno permesso di identificare la donna e di raccogliere univoci e concordanti elementi di colpevolezza nei suoi confronti. La 36enne è accusata di essersi falsamente dichiarata procuratrice di calcio: con artifici e raggiri, ha indotto i genitori di un promettente giovane calciatore a farsi consegnare la somma complessiva di euro 7.850 in cambio della promessa di un contratto con una compagine professionistica.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Ferentino. Un arresto per evasione e una denuncia per furto in una chiesa: i Carabinieri agli ordini del mar. Raffaele Alborino impegnati su più fronti
Domenica 10 maggio alle ore 16.30 presso lo stadio comunale intitolato a Roberto Del Bianco, ex calciatore anagnino, appuntamento importante con l-è il campionato d'eccellenza, unico nella provincia di Frosinone.
Avevano pensato di “vendicare” l’arresto di un loro amico, arrestato una decina di giorni fa a Ferentino, inondando letteralmente facebook di messaggi offesivi e minacciosi nei confronti dei carabinieri, colpevoli solo di fare il loro dovere. Inevitabilmente per loro è scattata la denuncia. Ieri i carabinieri della Stazione di Ferentino hanno deferito in stato di libertà 15 persone, tutte residenti nella zona, responsabili di vilipendio alle Forze Armate, istigazione a delinquere, ingiuria e minaccia in concorso.
Il sindaco Fausto Bassetta ha incontrato mercoledì pomeriggio, nella Sala Gialla, il giovane Giacomo La Terra dopo la convocazione del calciatore anagnino nella Nazionale Under 18 allenata da Vittorino Mauri per partecipare alla prima edizione del "Memorial Cosimo Macchia“, manifestazione sportiva che si è tenuta dal 13 al 16 aprile a Picerno in provincia di Potenza. La Terra, 18 anni, ha iniziato la sua carriera sportiva con l'Anagni Calcio per poi passare all’A.S. Roma, in cui ha militato sette anni, e al Latina Calcio. Mauri ha voluto La Terra in Nazionale dopo averlo visto giocare al torneo internazionale “Roma Caput Mundi”.
Ferentino. Mercoledì prossimo 21 luglio nello stadio della città gigliata partita di calcio "tecnologico" tra Bellator Ferentum calcio a 5 e gli allievi del Ferentino Calcio