Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Morì per overdose di droga lo scorso agosto, indagini concluse. I Carabinieri di Pontecorvo arrestano tre persone

9 maggio 2019

Alle prime luci dell’alba i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Pontecorvo,  in collaborazione per l’esecuzione del provvedimento da personale dipendente delle Stazioni Carabinieri di Arce, Ausonia, Esperia e della Compagnia Carabinieri di Formia (LT), hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Cassino nei confronti di due uomini ed una donna.
L’attività d’indagine, che ha portato all’arresto odierno delle tre persone, è scaturita dalla morte per overdose di un uomo di Pontecorvo, classe 1971, avvenuta lo scorso 9 agosto. Subito dopo il tragico evento, i militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo, coordinati dal Pubblico Ministero Dott. Alfredo MATTEI, hanno proiettato serrate attività info-investigative  nell’ambiente dello spaccio cittadino, riuscendo a risaltare le responsabilità, a vario titolo, dei tre arrestati. In particolare, il primo arrestato F.L., di Pontecorvo, classe 1979, (con precedenti per violazione normativa sugli stupefacenti), è stato indagato per detenzioni ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, in concorso con gli altri due (nonché con  un’altra persona, allo stato  indagata per  i medesimi reati)  e per i reati di omicidio colposo e lesioni come conseguenza di altro delitto poiché dalle indagini  venivano raccolti elementi secondo i quali  risulterebbe che fu  lui a cedere la dose letale.
Il secondo arrestato F.M., classe 1989, di Pontecorvo e la donna pontecorvese A.M. classe 1984, domiciliata a Formia, (entrambi già gravati da vicende penali per violazione  della normativa sugli stupefacenti) venivano indagati  invece per “detenzioni ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, in concorso.
Inoltre, nel corso dell’attività d’indagine, sono state sequestrate diverse dosi di eroina, le quali hanno permesso di ricostruire la fitta attività di spaccio al minuto posta in essere dai tre, che erano soliti rifornirsi nelle piazze di spaccio del litorale domizio, per poi cederla ad acquirenti locali.
Al termine delle formalità di rito, i due uomini verranno associati presso la Casa Circondariale di Cassino mentre la donna verrà portata al carcere di Rebibbia a Roma.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Dalle prime ore dell’alba di oggi, giovedì 12 ottobre, è in corso una vasta operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone nei comuni di Cassino e Pontecorvo.
Carabinieri impegnati contro il fenomeno dei furti nelle abitazioni in diverse città della provincia. Gli uomini delle forze dell’ordine hanno portato a termine un’operazione chiamata Action Day, finalizzata appunto alla prevenzione ed al contrasto dei furti in abitazione. Nel corso del servizio di controllo, nei territori dei comuni di Alatri, Anagni, Cassino, Frosinone, Pontecorvo e Sora, sono state controllate le aree dove il fenomeno è maggiormente significativo.
Dalla serata di giovedì, nelle zone più impervie del comune di Pontecorvo e luoghi confinanti, i militari della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo assieme ai Vigili del Fuoco di Cassino, al Corpo Forestale di Frosinone e al personale della protezione civile, hanno attuato un articolato dispositivo finalizzato alla ricerca di Fernando Sardelli, 60enne di Pontecorvo, affetto da disturbi mentali e dal morbo di Parkinson, allontanatosi a piedi dalla propria abitazione nella mattinata del 3 marzo 2016 per ignota destinazione. "L'uomo - spiegano i Carabinieri - è di corporatura esile, alto circa m.1,60, capelli lunghi neri, senza occhiali, barba incolta, occhi verdi. Al momento dell’allontanamento calzava stivali di gomma di colore verde, indossava un giubbino di colore blu riportante nella parte posteriore la scritta “Autoricambi Pomezia” e pantaloni di colore grigio".
Ieri – lunedì 19 settembre - in tarda serata, nell’ambito di rafforzati servizi di prevenzione e controllo del territorio disposti in tutta la Provincia, realizzati congiuntamente da tutte le articolazioni provinciali di Polizia e Carabinieri, i militari del Nucleo Investigativo e della Compagnia Carabinieri di Cassino unitamente agli agenti della Squadra Mobile e del Commissariato di P.S. di Cassino hanno tratto in arresto 6 persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e recuperato un ingente quantitativo di droga: circa 30 Kg di hascisc e 11 Kg di cocaina.
Alle prime luci dell’alba i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Pontecorvo, coadiuvati da altri militari delle Stazioni Carabinieri Aquino, Pontecorvo e Piedimonte San Germano, in ottemperanza all’ordinanza per l’applicazione della misura cautelare coercitiva di sottoposizione agli arresti domiciliari emessa il 16 ottobre 2017 dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Cassino, hanno tratto in arresto tre persone ritenute responsabili di concorso finalizzato alla rapina aggravata perpetrata mediante sequestro di persona, lesioni aggravate e porto abusivo di oggetti atti ad offendere; si tratta di Davide Carbone, classe 1991,