Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Il tempestivo intervento dei Carabinieri del NORM della Compagnia di Anagni mette in fuga i ladri: recuperato un furgone rubato a Priverno. In un'altra operazione i militari di Ferentino arrestano un 35enne del posto

2 maggio 2019

Un intervento tempestivo dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radio Mobile della Compagnia di Anagni, avviato durante un servizio di controllo del territorio, ha messo in fuga due ladri nella notte compresa tra il 30 aprile e il primo maggio scorso nella zona industriale ASI di Ferentino. I militari, infatti, hanno intercettato un furgone con a bordo due individui i quali, alla vista dei militari, simulavano l’intenzione di arrestare la marcia per poi allontanarsi a forte velocità abbandonando dopo una breve fuga il mezzo, risultato asportato nella stessa notte in Priverno (LT). Nonostante le serrate ricerche i due fuggitivi, verosimilmente intenzionati a depredare una o più aziende insistenti nella limitrofa zona industriale, riuscivano a dileguarsi nelle campagne circostanti approfittando della scarsa visibilità. Il veicolo recuperato, dopo gli accertamenti del caso, veniva restituito al legittimo proprietario.

Nel corso di una distinta operazione, i militari della stazione di Ferentino coordinati dal mar. Raffaele Alborino hanno tratto in arresto in esecuzione di specifica ordinanza di carcerazione emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Frosinone P.G., 35enne del posto, già censito per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti; l'uomo deve espiare una pena di quattro anni quattro mesi di reclusione per detenzione illecita di sostanza stupefacente, violenza, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. I fatti, si legge in una nota inviata a questa redazione dal comando provinciale dell'Arma dei Carabinieri di Frosinone, sono stati commessi a Ferentino nel dicembre 2017. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Frosinone.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Ferentino. Un arresto per evasione e una denuncia per furto in una chiesa: i Carabinieri agli ordini del mar. Raffaele Alborino impegnati su più fronti
30mila euro: a tanto ammonta il bottino del colpo messo a segno nella notte in un bar che si trova al km 77 della via Casilina in territorio di Ferentino. I ladri dopo aver divelto gli infissi sono penetrati all'interno facendo incetta di gratta e vinci e tabacchi. I Carabinieri della stazione di Ferentino agli ordini del mar. Raffaele Alborino sono al lavoro in queste ore per tentare di risalire agli autori del furto.
Morolo. I Carabinieri di Ferentino e di Anagni sventano un furto di gasolio nel deposito Lavorgna: i ladri riescono a fuggire ma il bottino è stato interamente recuperato
Nella notte tra domenica e lunedì a Ferentino, i militari della locale Stazione Carabinieri agli ordini del mar. Raffaele Alborino, in collaborazione con i colleghi di Morolo, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto un 37enne di origine magrebina, domiciliato a Ferentino, per furto e violazione di domicilio. Lo straniero, approfittando dell’assenza temporanea del vicino di casa, si è introdotto all’interno dell’abitazione, effettuando un allaccio abusivo al contatore di energia elettrica. L’arrestato veniva trasferito presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari.
Un uomo di nazionalità rumena è stato tratto in arresto, questa mattina, dai Carabinieri della stazione di Ferentino coordinati dal mar. Raffaele Alborino; l'accusa, per lui, è di maltrattamenti in famiglia. L'uomo, già da tempo separato dalla moglie, durante un incontro le si è scagliato contro malmenandola e lasciandola a terra dolorante. Sul posto sono immediatamente intervenuti i militari ferentinesi che hanno tratto in arresto l'uomo, non nuovo ad episodi del genere.