Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Beccato a cedere due dosi di cocaina a suoi coetanei: 19enne accompagnato in carcere dai Carabinieri di Ferentino

13 aprile 2019

Nella serata di ieri, a Ferentino, il personale del locale Comando Stazione Carabinieri - nell’ambito di uno specifico servizio per il controllo del territorio teso a contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti - ha tratto in arresto un 20enne di origini albanesi e residente proprio a Ferentino (già gravato da specifiche vicende penali) poiché resosi responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, nel corso dell'attività, hanno sorpreso il giovane mentre cedeva due dosi di cocaina per complessivi grammi 2,5 circa a due coetanei del luogo.
Durante la successiva perquisizione domiciliare veniva rinvenuta altra analoga sostanza stupefacente (grammi 9 e  già suddivisi in 27 dosi), materiale ed attrezzature idoneo per il  confezionamento e taglio nonché la somma contante di euro 200 in banconote di vario taglio, ritenuta provento dell’attività delittuosa. Quanto rinvenuto veniva nel medesimo contesto operativo sottoposto sotto il vincolo del sequestro.
Nella circostanza ed a seguito dei previsti accertamenti, inoltre, emergeva che il giovane straniero era anche destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Lucca in data 23 maggio 2018, dovendo scontare due anni e tre mesi di reclusione per reati contro il patrimonio commessi nella città toscana nel 2017.
Ad espletate formalità di rito, il giovane  veniva trasferito presso la Casa Circondariale di Frosinone mentre i due giovani assuntori di sostanze psicotrope venivano segnalati al competente Ufficio Territoriale del Governo poiché resisi responsabili della violazione amministrativa di detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale non terapeutico.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Ferentino. Un arresto per evasione e una denuncia per furto in una chiesa: i Carabinieri agli ordini del mar. Raffaele Alborino impegnati su più fronti
50 dosi di cocaina, per un totale di circa 15 grammi, è una pistola lanciarazzi modificata; è quanto rinvenuto dai Carabinieri della stazione di Ferentino agli ordini del mar. Raffaele Alborino a casa di un albanese di circa 30 anni, residente nel centro storico della città gigliata. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e alterazione di arma comune da sparo e il suo nome è stato proposto per l'allontamento dal territorio nazionale.
Sabato sera 29 ottobre a Ferentino i Carabinieri della locale Stazione agli ordini del mar. Raffaele Alborino hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 19enne - già arrestato nel giugno 2015 dai militari di Ferentino per spaccio - responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Un uomo di nazionalità rumena è stato tratto in arresto, questa mattina, dai Carabinieri della stazione di Ferentino coordinati dal mar. Raffaele Alborino; l'accusa, per lui, è di maltrattamenti in famiglia. L'uomo, già da tempo separato dalla moglie, durante un incontro le si è scagliato contro malmenandola e lasciandola a terra dolorante. Sul posto sono immediatamente intervenuti i militari ferentinesi che hanno tratto in arresto l'uomo, non nuovo ad episodi del genere.
Sfruttamento e favoreggiamento in concorso della prostituzione; questa l'accusa con la quale due persone, entrambi di Ferentino, sono stati tratti in arresto dai Carabinieri della locale stazione agli ordini del mar. Raffaele Alborino. Le indagini presero il via già qualche mese fa, a luglio 2015, quando i Carabinieri notarono la donna - una 40enne di Ferentino con problemi di salute - lungo lo stradone ASI, zona notoriamente frequentata da prostitute: per tutta loro durata i militari si sono avvalsi delle sofisticate apparecchiature in loro dotazione.