Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Frosinone. Squadra Volante: pomeriggio movimentato nella zona ASI, 56enne rapinato da una prostituta; scatta la denuncia in stato di libertà

9 aprile 2019

Durante l’ordinario controllo del territorio, intorno alle ore 16.00 è giunta alla locale sala operativa una richiesta di aiuto in zona ASI, meglio conosciuta come “Asse attrezzato”, nella zona periferica del capoluogo, ubicazione di innumerevoli attività commerciali e teatro sovente di episodi criminosi.
Su linea 113 a richiedere il nostro intervento è un 56enne residente nell’hinterland, il quale con voce tremolante denuncia di essere stato rapinato da una giovanissima prostituta dopo che la stessa aveva tentato un approccio sessuale.
L’uomo asserisce di essere stato avvicinato dalla giovane e avvenente donna, la quale dopo un primo contatto fisico le strappava violentemente la collana indossata dall’uomo per poi tentare la fuga.
L’uomo, sempre secondo il suo oculato racconto, tentava di fermare l’autrice del gesto criminoso ma la stessa reagiva sferrando un morso al malcapitato per poi darsi a precipitosa fuga a bordo della sua autovettura, non prima di aver brandito un coltello alla volta della vittima.
Immediato l’arrivo di due equipaggi delle volanti, i quali attraverso alcune testimonianze raccolte individuavano la persona da ricercare ponendosi da subito sulle tracce della malvivente.
L’auto in questione veniva fermata qualche minuto dopo sulla strada per Ceccano, comune di residenza della prostituta.
A bordo del mezzo oltre alla donna ricercata, una bulgara di 26 anni, anche la madre della medesima, anch’essa bulgara di 53 anni ed un marocchino 30 enne, clandestino, compagno di quest’ultima.
La prostituta debitamente trasferita  in Questura veniva riconosciuta dalla vittima come l’autrice del reato e pertanto scattava nei suoi confronti la denuncia in stato di libertà per rapina aggravata e proposta per il FVO dal comune di Frosinone.
Al vaglio degli uomini delle volanti la posizione degli altri due individui in riferimento alla rapina consumata.
Intanto nei confronti del marocchino si procedeva con l’ordine di allontanamento dal territorio nazionale emesso dal Questore della provincia di Frosinone.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Si era appartato con una prostituta, per poi aggredirla, derubandola di 100 euro. È stato però notato da una guardia giurata che lo ha inseguito, avvertendo anche i carabinieri. Che alla fine lo hanno individuato e fermato. Nella notte tra giovedì e venerdì a Ceccano i carabinieri hanno arrestato per rapina aggravata un 34 enne di Frosinone, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, come detto, si era appartato con una prostituta nigeriana, per poi aggredirla impossessandosi di 100 euro in contanti, e quindi scappare. È stato però visto da una guardia giurata, che ha tentato di inseguirlo, avvisando nel contempo i Carabinieri di Frosinone. L’uomo è dapprima riuscito a scappare; le indagini dei carabinieri hanno però permesso, partendo dall’auto, di risalire all’identità del 34 enne rapinatore, che è stato raggiunto e tratto in arresto. La donna, subito dopo l’accaduto, è stata condotta presso l’ospedale di Frosinone. Per lei, 3 giorni di prognosi. L’uomo invece, dopo le formalità di rito è stato condotto presso il Tribunale di Frosinone per essere sottoposto a rito direttissimo, che si è concluso con la convalida dell’arresto e la sottoposizione dell’uomo all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
Alle prime ore dell’alba di oggi, a Ferentino, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Anagni, nel contesto di un dispositivo di contenimento areale attuato a seguito di una rapina commessa ai danni di una prostituta 31enne nigeriana, hanno tratto in arresto per rapina aggravata, un 31enne residente nel capoluogo ciociaro, già censito per analoghi reati. Il tempestivo allarme lanciato al numero di emergenza 112 da un’altra giovane nigeriana, anch’essa prostituta Ferentino. Strappa via una borsa dalle mani di una prostituta nigeriana e la fa cadere a terra procurandole ferite ed escoriazioni: arrestato 31enne residente nel capoluogo
Giovane prostituta investita ed uccisa da un'auto sull'Asse attrezzato in territorio di Frosinone: l'investitore si è subito fermato per prestare soccorso ma per lei ormai non c'era più niente da fare
Alle ore 15.35 di giovedì primo settembre la voce concitata del responsabile di un supermercato della città martire comunicava all’operatore del commissariato di Polizia di Stato di Cassino che un uomo di circa 20/25 anni, armato di pistola, aveva appena consumato una rapina asportando denaro dalle casse e allontanandosi, poi, di gran fretta.
I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Colleferro hanno tratto in arresto l'autore della rapina al bar-tabaccheria della Stazione ferroviaria di Colleferro avvenuta nei giorni scorsi; si tratta di un uomo, di 54 anni, con numerosi precedenti di polizia.