Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Servizio coordinato di controllo sul territorio da parte dei Carabinieri della stazione di Veroli: 86 persone; controllati 53 veicoli. Due esercizi commerciali multati per irregolarità

6 aprile 2019

Nella serata di ieri, a Veroli, i militari della locale Stazione Carabinieri, in esecuzione di un piano di sicurezza predisposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone per fronteggiare il fenomeno dei reati predatori, ha predisposto un servizio coordinato sul territorio, con l’impiego di sei pattuglie e dodici militari; nel corso dei controlli, sono state identificate 86 persone; controllati 53 veicoli; eseguite quattro perquisizioni personali; un veicolo è stato sottoposto a sequestro per guida di veicolo estero da parte di residente in Italia; sono state elevante cinque sanzioni amministrative per violazioni al Codice della Strada; sono state controllate nove persone che si trovavano agli arresti domiciliari.

In particolare, nello stesso contesto, sempre a Veroli, i Carabinieri - unitamente a personale del NAS Carabinieri di Latina - hanno altresì effettuato tre controlli ad altrettanti esercizi commerciali ed applicato a due di essi le seguenti sanzioni amministrative: in un ristorante, veniva contestata la violazione prevista dall’art. 2 d.lgs. 190/2006, pari ad euro 1500, per non aver predisposto la tracciabilità dei prodotti alimentari; in un bar, veniva contestata la violazione prevista dall’art. 51 legge 3/2003, pari ad euro 400, per non aver predisposto il cartello indicante il divieto di fumo.


 


TI POTREBBERO INTERESSARE

49enne di Veroli tratto in arresto dai Carabinieri per il reato di lesioni commesse in Ferentino nel 2013 in concorso con il fratello
Una operazione congiunta tra Carabinieri della Comando Provinciale di Frosinone e Latina e gli agenti della Squadra Mobile della Polizia di Stato di Frosinone ha portato all'arresto, sabato sera, di due persone fortemente sospettate di essere gli autori delle rapine ai danni di alcuni supermarket del capoluogo. La modalità con cui veniva portata a termine il crimine era sempre lo stesso: in due, armati di ascia, facevano irruzione all'interno dei supermercati e minacciando gli addetti alle casse si facevano consegnare l'incasso della giornata. I due arrestati sono residenti nella provincia di Latina, dove sono stati bloccati e tratti in arresto.
Più volte aveva violato il divieto di avvicinamento alla ex moglie: 58enne di Veroli tratto in arresto dai Carabinieri della Compagnia di Alatri
Evade dai domiciliari: 53enne arrestato dai Carabinieri a Veroli; era già in stato di fermo poiché nel 2013 aveva aggredito il suo affittuario di Ferentino, reo di non pagargli l'affitto
Resistenza, minaccia e lesioni a Pubblico Ufficiale: in manette un 33enne di Veroli che ha preso a calci e pugni i Carabinieri e la loro auto