Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni. Spara e uccide il cane del vicino di casa solo perché si era avvicinato troppo alle sue pecore: anziano allevatore nei guai; sul posto ASL Veterinaria e Carabinieri

4 marzo 2019

Era infastidito dal cane del vicino ed è così che un anziano piccolo allevatore di ovini residente in località Monti di Anagni, via Fontana Fucigno, ha imbracciato il proprio fucile e ha sparato alcuni colpi ferendo a morte l'animale, uno splendido esemplare di lupo cecoslovacco di un anno. È accaduto questa mattina presto: sul posto sono immediatamente intervenuti i Carabinieri della stazione di Anagni agli ordini del mar. Massimo Crescenzi e il personale dell'ASL Veterinaria di Anagni, nella persona del dott. Osvaldo Caperna. L'allevatore ha deciso di punire, in modo molto violento, la vivacità del povero animale, utilizzando un fucile sulla cui provenienza ora i Carabinieri hanno deciso di indagare per appurare se era detenuto o meno regolarmente. Il padrone del cane, dopo aver sentito il colpo di arma da fuoco ed il lamento del cane, ha subito avvisato i Carabinieri. Il gesto dell'anziano ora potrebbe costargli un processo e una pena da 3 a 18 mesi di reclusione o la multa da 5 mila a 30 mila euro.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Ferentino. Un arresto per evasione e una denuncia per furto in una chiesa: i Carabinieri agli ordini del mar. Raffaele Alborino impegnati su più fronti
Anagni. Zuffa tra cani, il proprietario di uno dei due accoltella l’altro; l'animale - di proprietà di una donna che abita poco lontano - è stato trasportato in una clinica veterinaria di Frosinone
Era riuscito a sventare un furto nell’abitazione della propria padrona, tanto che i ladri, forzata la porta d’ingresso, erano scappati via dopo averlo visto. A quel punto lui è uscito, finendo per scontrarsi con un altro cane, ed essere accoltellato dal padrone. È la dinamica dell’incidente che lunedì pomeriggio ha portato all’accoltellamento di un cane ad Anagni, nella zona di via Dante, nel centro storico della città dei Papi. Tutto si è verificato pochi minuti dopo le 14 di lunedì pomeriggio.
Avevano pensato di “vendicare” l’arresto di un loro amico, arrestato una decina di giorni fa a Ferentino, inondando letteralmente facebook di messaggi offesivi e minacciosi nei confronti dei carabinieri, colpevoli solo di fare il loro dovere. Inevitabilmente per loro è scattata la denuncia. Ieri i carabinieri della Stazione di Ferentino hanno deferito in stato di libertà 15 persone, tutte residenti nella zona, responsabili di vilipendio alle Forze Armate, istigazione a delinquere, ingiuria e minaccia in concorso.
Incredibile disavventura quella capitata ad un uomo, classe 1950, che nel pomeriggio di oggi - mercoledì 30 marzo - passeggiava tranquillamente per via Arringo, a Ferentino, in compagnia del suo cagnolino. L'uomo, 67 anni, è stato aggredito da un cane corso che ha scavalcato la recinzione entro la quale si trovava e gli si è avventato contro. Gravissime le ferite riportate dall'uomo al braccio tanto che si è reso necessario il trasferimento in ambulanza all'ospedale "F. Spaziani" di Frosinone. Il fatto si è verificato attorno alle 17; sul posto - oltre al personale dell'Ares 118 - sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Anagni. L'uomo aggredito e il suo cane sono stati soccorsi da alcuni passanti e dai proprietari del cane, allertati dalle urla.