Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Carabinieri del Comando provinciale di Frosinone in azione sul territorio: due denunciati - uno ad Alatri e uno a Frosinone - e un arrestato a Veroli per maltrattamento in famiglia

1 marzo 2019

Ieri mattina i militari della Stazione di Supino hanno denunciato in stato di libertà per tentata rapina un 25enne di Alatri, già censito per reati contro la persona ed il patrimonio. I Carabinieri al termine di attività info-investigativa avviata a seguito di una tentata rapina avvenuta il primo febbraio scorso ai danni di un distributore di carburanti di Patrica, sono riusciti a raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza a carico del giovane il quale, a bordo di una vecchia Fiat Panda priva di targhe, aveva minacciato il benzinaio con un cacciavite intimandogli di consegnargli il denaro contenuto nel portafogli. Quest’ultimo, per nulla intimorito, reagiva alla minaccia riuscendo a metterlo in fuga. A carico del malfattore è stata altresì avanzata la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nei comuni di Supino e Patrica;

sempre nella mattinata di ieri in Frosinone i militari della Stazione Scalo al termine di indagini hanno denunciato in stato di libertà per ricettazione un 33enne del capoluogo, già censito per reati contro la persona ed il patrimonio, trovato in possesso di utensili da cantiere, di cui non sapeva spiegare la provenienza, risultati oggetto di furto denunciato lo scorso 22 febbraio da un 65enne del luogo;

nella serata di giovedì a Veroli, i militari della locale Stazione, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Frosinone il 25 febbraio, hanno tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia un 29enne cittadino rumeno, domiciliato a Veroli e già censito per reati contro il patrimonio e la persona.

Il provvedimento odierno è stato emesso a seguito dalle risultanze investigative da parte militari operanti poste in essere dopo la denuncia presentata lo scorso 6 febbraio dalla moglie 23enne cittadina rumena, domiciliata a Veroli, per maltrattamenti in famiglia. Gli accertamenti permettevano di appurare che l’arrestato, da alcuni anni, maltrattava la consorte con minacce, insulti ed aggressioni fisiche, tanto che la stessa nell’ennesima ultima lite avvenuta lo scorso mese di gennaio, stanca di subire, chiedeva l’intervento dei Carabinieri ai quali denunciava i fatti. L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Alle ore 17.30 di oggi pomeriggio, presso la sede del comando provinciale dei Carabinieri di Frosinone, si terrà una conferenza stampa durante la quale verranno illustrati i dettagli di un'operazione di polizia che ha portato all'arresto di due persone per una rapina avvenuta a Paliano.
I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Colleferro hanno tratto in arresto l'autore della rapina al bar-tabaccheria della Stazione ferroviaria di Colleferro avvenuta nei giorni scorsi; si tratta di un uomo, di 54 anni, con numerosi precedenti di polizia.
Nel pomeriggio del 3 maggio scorso, i Carabinieri di Veroli, in collaborazione con quelli delle Compagnie di Sora e Subiaco, in ottemperanza all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Frosinone – Ufficio Esecuzioni Penali, hanno tratto in arresto un 26enne domiciliato a Veroli, un 31enne domiciliato a Sora ed una 30enne domiciliata in provincia di Roma, tutti di nazionalità romena e già censiti per reati contro il patrimonio.
49enne di Veroli tratto in arresto dai Carabinieri per il reato di lesioni commesse in Ferentino nel 2013 in concorso con il fratello
Droga: i Carabinieri del N.O.R.M. della Sezione Operativa della Compagnia di Frosinone arrestano due persone; una terza persona fermata per una rapina compiuta nel 2010