Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Controlli dei Carabinieri della Compagnia di Anagni: due persone denunciate a Ferentino per guida in stato di ebrezza; un denunciato anche a Morolo. Ad Anagni giovane trovato in possesso di cocaina

24 febbraio 2019

Il personale della Compagnia dei Carabinieri di Anagni coordinata dal cap. Giovanni Camillo Meo nella serata del 23 e nel corso della notte del 24 febbraio ha portato a termine un servizio di controllo del territorio nel corso del quale venivano denunciate in stato di libertà tre persone; segnalato un giovane per uso personale di sostanze stupefacenti; avanzata una proposta di rimpatrio con foglio di via obbligatorio. In particolare venivano deferiti:

a Ferentino
-  un 34enne di nazionalità romena per guida in stato di ebbrezza alcolica, in quanto alla guida del proprio autoveicolo risultava positivo all’accertamento alcolemico con un tasso di oltre cinque volte il limite consentito. La patente di guida è stata ritirata ed il veicolo sottoposto a sequestro;

-  un 54enne di Ferentino, anch’egli alla guida del proprio autoveicolo risultato positivo all’accertamento alcolemico, con un tasso di tre volte il limite consentito. Patente di guida ritirata e veicolo sottoposto a sequestro;

a Morolo
-  un 29enne del luogo, poiché sorpreso in possesso di un coltello a serramanico di genere proibito, sottoposto a sequestro.

Inoltre ad Anagni veniva segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo un 25enne del luogo per uso personale non terapeutico di sostanze stupefacenti. Il giovane veniva sorpreso, alla guida della propria autovettura, in possesso di tre dosi di cocaina dal peso complessivo di circa un grammo. Nella circostanza veniva ritirata la patente di guida ed il veicolo sottoposto a sequestro poiché sprovvisto di copertura assicurativa.

Nel corso del servizio veniva, altresì, avanzata proposta per l’applicazione della misura del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, nei confronti di una persona già gravata da analoghi provvedimenti, che non era in grado di giustificare la propria presenza nell’ambito della giurisdizione della Compagnia.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Si è piazzato al centro della strada, dalle parti di viale Regina Margherita, brandendo un grosso bastone che agitava contro le auto che transitavano allo scopo di intimorire i guidatori. L-alcol, è stato deferito in stato di libertà dai Carabinieri della Compagnia della Città dei Papi agli ordini del cap. Giovanni Camillo Meo, intervenuti sul posto a seguito della segnalazione di alcuni cittadini spaventati dalle urla e dalle minacce.
Un altro intervento dei Carabinieri della Compagnia di Anagni agli ordini del cap. Giovanni Camillo Meo - venerdì pomeriggio - dopo quello che è culminato con la denuncia di un 72enne di Anagni, reo di aver ferito gravemente la moglie con una coltellata sul braccio. Il nuovo episodio si è verificato nel pomeriggio di venerdì 25 settembre ad Anagni: due ex coniugi, entrambi di Anagni, sono stati denunciati in stato di libertà dagli stessi militari a seguito di reciproca denuncia/querela prodotta per i reati di lesioni personali e minaccia.
Commercializzavano illegalmente prodotti alcolici privi dei contrassegni di Stato, ma sono stati scoperti e denunciati alla competente Autorità Giudiziaria. A condurre l’operazione sono stati i Finanzieri della Tenenza di Sora, che nel corso di un servizio per la repressione del contrabbando di prodotti alcolici, nell’ambito di una delega di indagine rilasciata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino, hanno eseguito specifici controlli nei confronti di tre supermercati ubicati in Cassino, Pontecorvo e Cervaro.
Dipendenti infedeli di un'azienda di Anagni rubano carburante dal furgone della ditta per cui lavoravano ma vengono beccati dai Carabinieri che li individuano attraverso un video: denunciati e licenziati
anagnia.com ha intervistato il cap. Giovanni Camillo Meo, comandante della Compagnia dei Carabinieri della città dei Papi da cui dipendono le stazioni di Anagni, Morolo, Ferentino, Sgurgola, Piglio, Acuto e Paliano.