Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Aveva realizzato una discarica abusiva di rifiuti speciali pericolosi non autorizzata e opere edilizie in assenza delle previste autorizzazioni: 48enne di nazionalità albanese residente a Ferentino denunciata dai Carabinieri

16 febbraio 2019

I Carabinieri della stazione di Ferentino, coordinati dal mar. Raffaele Alborino, nell’ambito di attività info-investigativa volta a contrastare illeciti in materia ambientale, hanno denunciato in stato di libertà una 48enne albanese residente in città, poiché ritenuta responsabile della realizzazione di una discarica abusiva di rifiuti speciali pericolosi non autorizzata e di opere edilizie in assenza delle previste autorizzazioni. In particolare, gli accertamenti effettuati dai militari hanno consentito di appurare che la donna aveva realizzato su un terreno di sua proprietà di circa 1200 metri quadrati una discarica abusiva contenente rifiuti pericolosi e non, (pneumatici, materiale ferroso, materiale plastico combusto, scarti edili nonché, sei autoveicoli fuori uso e varie parti meccaniche e di carrozzeria). Nel corso degli accertamenti è emerso inoltre che la donna aveva realizzato anche un manufatto, di oltre 200 metri quadrati, in assenza delle prescritte autorizzazioni. Sia la discarica che il manufatto venivano posti in sequestro.


TI POTREBBERO INTERESSARE

I Carabinieri della stazione di Ferentino, intervenuti per una lite tra connazionali, hanno denunciato in stato di libertà un 43enne di nazionalità rumena ma residente a Ferentino, per minaccia e oltraggio a Pubblico Ufficiale. L'uomo, nella foga del litigio, si era rivolto con minacce e frasi oltraggiose nei confronti dei militari agli ordini del mar. Raffaele Alborino intervenuti per calmare gli animi.
E' stato arrestato questa mattina dai Carabinieri di Ferentino agli ordini del mar. Raffaele Alborino un pregiudicato residente nella zona, reo - secondo gli inquirenti - di non aver ottemperato agli obblighi di legge che prevedevano il divieto di avvicinamento a due ragazze del posto. I dettagli dell'operazione portata a compimento dai militari verranno resi noti entro il pomeriggio di oggi dal Comando provinciale dell'Arma dei Carabinieri di Frosinone.
Ferentino. Un arresto per evasione e una denuncia per furto in una chiesa: i Carabinieri agli ordini del mar. Raffaele Alborino impegnati su più fronti
Nel pomeriggio di ieri - lunedì 8 maggio - a Ferentino i Carabinieri della locale Stazione coordinati dal mar. Raffaele Alborino hanno denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione un 52enne già censito per reati contro il patrimonio e la persona. I militari dopo breve inseguimento, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno sorpreso e bloccato l’uomo a bordo di un autoveicolo risultato rubato nella mattinata di ieri ad un cittadino di Ferentino. L’autoveicolo è stato restituito al legittimo proprietario.
Sfruttamento e favoreggiamento in concorso della prostituzione; questa l'accusa con la quale due persone, entrambi di Ferentino, sono stati tratti in arresto dai Carabinieri della locale stazione agli ordini del mar. Raffaele Alborino. Le indagini presero il via già qualche mese fa, a luglio 2015, quando i Carabinieri notarono la donna - una 40enne di Ferentino con problemi di salute - lungo lo stradone ASI, zona notoriamente frequentata da prostitute: per tutta loro durata i militari si sono avvalsi delle sofisticate apparecchiature in loro dotazione.