Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Evade dai domiciliari: 53enne arrestato dai Carabinieri a Veroli; era già in stato di fermo poiché nel 2013 aveva aggredito il suo affittuario di Ferentino, reo di non pagargli l'affitto

14 febbraio 2019

Nel pomeriggio di ieri a Veroli i Carabinieri della locale Stazione in ottemperanza del decreto di sospensione della misura alternativa della detenzione domiciliare con la custodia cautelare in carcere, emessa dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Frosinone, che concordava pienamente con la richiesta degli operanti, hanno tratto in arresto S.A., 53enne di Veroli, avvisato orale e già per reati inerenti il patrimonio e la persona. L'uomo era sottoposto al regime della detenzione domiciliare dovendo espiare una pena di un anno di reclusione per violazioni commesse a Ferentino nel 2013, in quanto responsabile  di lesioni aggravate nei confronti di un suo affittuario reo di non aveva provveduto a saldare il canone di locazione. La richiesta di aggravamento della misura cautelare ha tratto origine dal fatto che il 30 gennaio scorso i militari accertavano che l'uomo non aveva rispettato gli obblighi imposti della permanenza nell’abitazione e, pertanto, chiedevano la sostituzione della misura in atto. L’arrestato, espletate le formalità di rito è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Frosinone.
 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Più volte aveva violato il divieto di avvicinamento alla ex moglie: 58enne di Veroli tratto in arresto dai Carabinieri della Compagnia di Alatri
49enne di Veroli tratto in arresto dai Carabinieri per il reato di lesioni commesse in Ferentino nel 2013 in concorso con il fratello
Servizio coordinato preventivo da parte dei Carabinieri della Compagnia di Alatri: decine le persone controllate tra Alatri e Veroli
Nel pomeriggio del 3 maggio scorso, i Carabinieri di Veroli, in collaborazione con quelli delle Compagnie di Sora e Subiaco, in ottemperanza all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Frosinone – Ufficio Esecuzioni Penali, hanno tratto in arresto un 26enne domiciliato a Veroli, un 31enne domiciliato a Sora ed una 30enne domiciliata in provincia di Roma, tutti di nazionalità romena e già censiti per reati contro il patrimonio.
Importante operazione dei Carabinieri del Nucleo Operativo Radio Mobile della Compagnia di Alatri che, coadiuvati dai colleghi delle Stazioni di Alatri e Veroli, hanno dato esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Frosinone il 13 giugno scorso nei confronti di due giovani residenti nella città dei Ciclopi; il reato contestato, per i due, già censiti per reati contro il patrimonio, è concorso in furto aggravato continuato; con l'operazione di ieri si mette così fine alla cosiddetta banda della Clio grigia.