Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Fuga rocambolesca in zona ASI a bordo di un furgone: Carabinieri e Polizia arrestano un 28enne rumeno per rapina impropria, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato

1 febbraio 2019

Nell’ambito di servizi finalizzati al contrasto dei reati predatori e dello spaccio di sostanze stupefacenti, la Squadra Mobile della Questura, con la collaborazione dell’Arma dei Carabinieri, ha tratto in arresto un 28enne romeno con l’accusa di rapina impropria e resistenza a Pubblico Ufficiale, nonché danneggiamento aggravato dei beni della Pubblica Amministrazione.
I fatti si sono svolti nella serata di ieri, quando i poliziotti   perlustrando la zona “Asi” - insistente tra i comuni di Frosinone, Ferentino e Ceccano - dove sono ubicate numerose aziende, intercettano un furgone.
Viene intimato l’alt, ma il conducente, dopo un accenno ad arrestare la corsa, sterza bruscamente, speronando l’auto di servizio.
Immediatamente dopo scatta lungo un inseguimento, nonostante l’auto incidentata e gli operatori della Polizia di Stato feriti a seguito dell’impatto.
Allertate nel contempo le altre pattuglie. Il conducente fuggitivo, pur di seminare gli equipaggi, guadagna la marcia contromano, mettendo in serio pericolo gli automobilisti in transito, mentre il suo complice si sporge dal finestrino ed aziona un estintore a polvere antipirica.
Una cortina fumogena annulla la visibilità ed il furgone guadagna qualche km di vantaggio. Nel frangente, i due occupanti si danno alla fuga a piedi, lasciando la marcia inserita: il furgone terminerà la corsa contro una recinzione.
Il piano dei due, però non è andato come sperato: il conducente è stato riconosciuto, è un volto noto.
I poliziotti si recano nell’abitazione dell’uomo che, dopo un’inutile   resistenza di nonna e compagna, viene accompagnato in Questura per gli accertamenti di rito ed associato alla Casa Circondariale di Frosinone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Si scaglia contro i carabinieri arrivati a svolgere alcune indagini. Inevitabile l’arresto. È accaduto oggi, martedì 5 luglio, ad Acuto.

Arresto congiunto dalla Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri nei confronti di un cittadino rumeno ricercato da due anni:

in passato aveva già commesso reati di rapina pluriaggravata, furto in abitazione e lesioni personali
Nella giornata di ieri, i poliziotti della Questura di Frosinone e i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Frosinone, nell’ambito delle quotidiane attività congiunte finalizzate alla repressione dei reati predatori, hanno tratto in arresto un cittadino rumeno di 29 anni, ricercato da due anni perché gravato da ordinanza di custodia cautelare in carcere
Un cittadino rumeno quarantenne è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato agli ordini del dott. Sergio Vassalli, vice-questore aggiunto e dirigente della Squadra Mobile di Fiuggi; l'uomo, domenica mattina, è stato notato da una volante mentre si trovava nei pressi di una chiesa gremita di fedeli per le celebrazioni della domenica. Alla vista degli agenti il rumeno ha assunto un evidente atteggiamento impacciato e nervoso. I poliziotti hanno allora proceduto al controllo ed alla identificazione dell’uomo risultato essere un cittadino rumeno... continua a leggere.
Alatri. Picchia l'anziana madre e si fa consegnare dieci euro per acquistare droga; qualche giorno fa era stato sorpreso dai Carabinieri mentre smontava una panchina pubblica per rivenderla. Nuovamente arrestato 52enne
Acuto. Prova a eludere un posto di blocco e si dà alla fuga speronando l'auto dei Carabinieri: arrestato rumeno di 29 anni