Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Truffa aggravata in concorso: due persone di Catanzaro denunciate dai Carabinieri della stazione di Fiuggi per aver raggirato un ciociaro

16 ottobre 2018

Il personale del locale Comando Stazione dei Carabinieri di Fiuggi, al termine di specifica attività info-investigativa intrapresa e portata a termine a seguito di una denuncia, hanno deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria un 35enne ed un 40enne, entrambi residenti a Catanzaro ed entrambi già gravati da specifiche vicende penali poichè resisi responsabili, in concorso tra loro, del reato di truffa aggravata.
Secondo le risultanze investigative ottenute dai militari, si è riuscito ad accertare che i due in concorso tra loro ed attuando artifizi e raggiri sono riusciti a farsi accreditare su un conto corrente intestato ad uno di loro,  la somma di 190 euro da un 52enne residente poco lontano da Fiuggi quale importo dovuto per l’acquisto on-line di un telefono cellulare di fatto mai consegnato al denunciante.

 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Questa mattina, a Paliano, i militari della locale Stazione coordinati dal mar. Damiano Belloni a seguito di una querela presentata da un operaio di Paliano, hanno denunciato in stato di libertà per truffa in concorso un 46enne residente a Lucca ed un 54enne residente in provincia di Foggia, entrambi già censiti per reati specifici. I militari a conclusione di attività info-investigativa hanno raccolto univoci e coincidenti elementi di colpevolezza nei confronti dei due che, attraverso un annuncio pubblicato su un noto sito internet di vendite online, con artifizi e raggiri hanno indotto il denunciante a versare su una carta postepay la somma di € 480 per l’acquisto di una marmitta per motociclo, mai inviata all’acquirente.
Truffa aggravata, due persone deferite per truffa aggravata in concorso ai danni di un cittadino di Fiuggi; ad Alatri sanzioni amministrative e sospensione di attività per una officina meccanica
Truffe on-line tramite Facebook: denunciata una 42enne di Ferentino. Si faceva accreditare denaro sulla sua postepay ma poi spariva nel nulla Nella giornata di ieri, ad Alatri, i militari della locale Stazione Carabinieri, al termine di un’attività info investigativa intrapresa a seguito di una denuncia per truffa on-line sporta il 9 maggio scorso da una 36enne del luogo, hanno denunciato in stato di libertà una 42enne di Ferentino, per il reato di truffa. I Carabinieri hanno accertato che la donna postava sul social-network facebook un annuncio inerente il commercio di tute da uomo al prezzo di euro 50, accordandosi per la vendita delle stesse con la querelante. La 42enne ricevuto in accredito il pagamento su postepay, si rendeva irreperibile senza che la merce venisse consegnata all’acquirente.
Nella giornata di ieri, a Fiuggi, i militari della locale Stazione Carabinieri, a conclusione di attività investigativa, hanno denunciato in stato di libertà tre persone, tutte residenti a Taranto; si tratta di una donna 49enne e due uomini rispettivamente di 32 e 27 anni (già censiti per reati contro il patrimonio e gli stupefacenti) per il reato di tentata truffa.
Vende un paio di scarpe ad una anagnina tramite Facebook facendosi accreditare l'importo sulla sua postepay ma poi si rifiuta di inviargliele: denunciata una ventenne romana