Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Distrugge con un'ascia l'auto di due giovani che si erano fermati in un terreno di sua proprietà: arrestato dai Carabinieri 56enne di Patrica

7 giugno 2018

Questa mattina, a Patrica, il personale del Comando Stazione Carabinieri di  Supino agli ordini del mar. Gabriele Scarpa, unitamente al personale del N.O.R.M. - Aliquota Radiomobile del Comando Compagnia Carabinieri di Frosinone, ha arrestato un 56enne residente nel comune lepino (e già gravato da vicende penali per furto, truffa, lesioni personali, violenza sessuale, violenza privata, ecc.) poiché resosi responsabile dei reati di violenza privata, minaccia aggravata e danneggiamento aggravato. L'uomo, brandendo un’ascia, infieriva nei confronti di una donna ed un suo conoscente, la cui colpa sarebbe stata quella di essersi fermata con la propria autovettura all’interno di un terreno di sua proprietà costringendoli, dapprima attraverso minacce verbali a farli fuggire e, successivamente, con lo stesso arnese rivolgendo la sua inaudita violenza contro l’autovettura della donna, colpendola ripetutamente e provocando quindi gravissimi danni. Solo il tempestivo intervento congiunto dei militari operanti, permetteva che l’animo feroce del soggetto venisse placato e, contestualmente condotto in caserma per le previste e conseguenti formalità di rito; dopo l’udienza del rito per direttissima, svoltosi nella mattinata odierna presso i competenti uffici giudiziari, il 56enne è stato trasferito presso la sua abitazione, poiché sottoposto alla misura degli agli arresti domiciliari.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Tre dispersi sulle montagne di Santa Serena di Supino: Vigili del Fuoco, Carabinieri e volontari della Protezione Civile impegnati nella ricerca
Auto fuori va fuori strada e abbatte colonnina del gas in via Ponte La Stanza a Supino; area evacuata e strada chiusa al traffico, sul posto Carabinieri e Vigili del Fuoco
Sono ancora tutte da chiarire le cause che questa mattina - lunedì 7 novembre - a Patrica, a due passi dal capoluogo, hanno portato a scatenare un incendio all'interno di un importante stabilimento che tratta mangimi per animali; sul posto, oltre ai Vigili del Fuoco, si sono portati anche i Carabinieri della stazione di Supino, personale dell'Agenzia Regionale per l'Ambiente e gli operatori dell'Ares 118. L'intervento di questi ultimi si è reso necessario poiché due operai che lavoravano nei pressi del luogo ove si è sviluppato l'incendio sono rimasti intossicati dalle esalazioni. Leggermente ferito - durante le operazioni di spegnimento - anche uno dei Vigili del Fuoco intervenuti.
Nel tardo pomeriggio di ieri, a Patrica, i Carabinieri della Stazione di Supino hanno tratto in arresto un 58enne del luogo, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, contro la persona ed in materia di stupefacenti, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Frosinone, a seguito di specifica richiesta da parte del reparto operante. Tale provvedimento scaturiva in quanto l’uomo, già sottoposto a detenzione domiciliare a seguito di un provvedimento di esecuzione pene concorrenti, emesso dal Tribunale di Frosinone per i reati di sequestro di persona, ricettazione, rapina, stupefacenti, commessi negli ultimi 10 anni, la sera del 31 dicembre 2017 si era reso responsabile di un’evasione.
Non sono gravi, fortunatamente, le condizioni del 37enne carabiniere anagnino in forza alla stazione di Ferentino e residente a Supino che ieri sera - venerdì 14 aprile - a bordo del suo scooter si è scontrato con un furgone. L'incidente si è verificato in via Palmesi, a Patrica