Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Finta rapina. Denunciata per simulazione di reato ad Anagni: aveva inventato tutto per coprire i debiti di gioco

15 maggio 2018

Aveva raccontato di essere stata vittima di una rapina da parte di due persone - "entrambi di colore", aveva specificato - ma poi le indagini dei solerti Carabinieri coordinati dal ten. Marcello Colella hanno dimostrato che nulla di era vero di quanto era stato denunciato dalla donna. E' per questo motivo che questa mattina i militari della Compagnia di Anagni hanno deferito in stato di libertà per simulazione di reato la 51enne residente in località Collacciano di Anagni; le immediate indagini avviate hanno infatti permesso di accertare che quanto denunciato non corrispondeva al vero. Da una prima ricostruzione dei fatti pare che la donna si sia inventata tutto per tentare coprire ai familiari i pesanti debiti di gioco accumulati nel corso degli ultimi tempi.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Due feriti stamattina in un incidente stradale verificatosi a Collacciano.
Attimi di panico oggi pomeriggio, lunedì 28 dicembre poco dopo le 16 ad Anagni in località Collacciano.
Due auto che viaggiavano in direzioni opposte si sono scontrate nel pomeriggio di oggi, venerdì 20 maggio, attorno alle 17.30, in piena curva in via Collacciano, periferia della città dei Papi. A causa della rottura di uno degli specchietti retrovisori, nel sinistro è rimasta ferita una bambina di sei anni, immediatamente trasportata in ambulanza in ospedale. Le sue condizioni - fortunatamente - non sono gravi. Sul posto, oltre agli operatori dell'Ares 118, si sono portati pure i Carabinieri della stazione di Piglio che hanno coordinato le operazioni di soccorso e di messa in sicurezza della zona.
Si azzuffa col vicino poi va dai Carabinieri e denuncia di essere stato rapinato da due uomini armati di roncola: denunciato per simulazione di reato
Una nostra lettrice, Michela, ci segnala la grave situazione di disagio che è costretta a sopportare a causa delle pessime condizioni del manto stradale in cui versa la via che porta alla sua abitazione. Tale situazione - come era prevedibile - è peggiorata ancor più per via delle avverse condizioni climatiche dei giorni scorsi. "In questa strada abito solo io e nessun altro - spiega Michela - sono venti anni che chiedo alle Istituzioni di aiutarmi ma finora non ho mai ottenuto risposta". La strada in questione si trova in località Collacciano di Anagni, nei pressi dello stabilimento Sanofi Aventis. Ringraziamo Michela per la segnalazione.