Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Appropriazione indebita di oggetti di arredo: M.S.P., 33enne di nazionalità rumena domiciliato ad Anagni, denunciato in stato di libertà dai Carabinieri della locale stazione

11 gennaio 2018

M.S.P., 33enne di origini rumene, è stato deferito in stato di libertà dai Carabinieri della Compagnia della locale stazione coordinata dal mar. Massimo Crescenzi. L'uomo è ritenuto responsabile del reato di appropriazione indebita. I militari hanno raccolto univoci e coincidenti elementi di colpevolezza nei confronti dell'uomo, straniero ma residente nella città dei Papi, già censito per reati contro il patrimonio, che nel mese di novembre scorso, a seguito di trasloco di una 65enne romana, si appropriava indebitamente delle masserizie, consistenti in oggetti d’arredo, a lui affidate, poi rinvenute in Anagni a seguito di perquisizione domiciliare, debitamente nascoste all’interno della propria abitazione. Il materiale recuperato è stato sopposto a sequestro giudiziale in attesa di restituzione all’avente diritto.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Il M.A.s. UPS Massimo Crescenzi - già comandante della stazione dei Carabinieri di Agosta, vicino a Subiaco - è, da mercoledì scorso il nuovo comandante della Stazione dei Carabinieri di Anagni. Al militare va il nostro sentito benvenuto nella città di Anagni e un sincero augurio per una proficua permanenza.
I Carabinieri della Stazione di Anagni coordinati dal mar. Massimo Crescenzi, a seguito di denuncia/querela presentata il 16 ottobre scorso da una giovane del luogo per il reato di atti persecutori, hanno intrapreso un’attività investigativa che ha portato alla successiva denuncia in stato di libertà di un 28enne residente nell’hinterland napoletano. I Carabinieri nel corso degli accertamenti hanno raccolto univoci e concomitanti elementi di colpevolezza a carico del giovane il quale,
Anagni. Prende a sprangate la compagna e la manda all'ospedale: 27enne anagnino denunciato dai Carabinieri della stazione comandata dal mar. Massimo Crescenzi
C'è voluta una buona mezz'ora per convincere un giovanissimo di nazionalità rumena che nel pomeriggio di oggi, domenica 5 novembre, si è sporto dal ponte delle Quattro Strade - nei pressi dello stabilimento Marangoni - minacciando di buttarsi di sotto; a parlare con il ragazzo che si lamentava del fatto che non disponeva di adeguate risorse finanziarie per poter tornare in Romania è stato il mar. Massimo Crescenzi,
E' stata trasportata in ambulanza in ospedale la donna investita mentre attraversava le strisce pedonali in via G. Giminiani, ad Anagni, a pochi metri dal frequentato bar Rossi. Sul posto sono immediatamente intervenuti, oltre al personale dell'Ares 118, anche i Carabinieri della locale stazione coordinati dal mar. Massimo Crescenzi. Le condizioni della donna, fortunatamente, non dovrebbero essere gravi.