Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Riunione condominiale finisce a cazzotti a Ferentino: quattro persone - tre uomini e una donna - denunciati dai Carabinieri per rissa e lesioni personali

30 giugno 2017

Quattro persone di Ferentino, tre uomini ed una donna, sono stati denunciati dai Carabinieri della locale stazione coordinati dal mar. Raffaele Alborino poiché ritenuti colpevoli del reato di rissa e lesioni personali. Secondo quanto riferiscono i militari, i quattro - nel bel mezzo di una riunione condominiale che si stava tenendo presso un condominio di via Paolo Borsellino, periferia di Ferentino che ospita alloggi popolari - dopo un’animata discussione hanno ingaggiato un’accesa colluttazione tra loro. Due le fazioni: la prima composta da un 54enne, dalla sua compagna 42enne e dal figlio 18enne di lei; l'altra rappresentata un uomo capo di una famiglia che alloggia nell'appartamento attiguo. Già da tempo tra le due famiglie non correva buon sangue tanto che già in passato si erano verificato episodi simili, per quanto meno gravi di quello di ieri sera.
A causa delle ferite riportate, i quattro hanno dovuto ricorrere alle cure sanitarie dei sanitari dell’ospedale civile “Fabrizio Spaziani” di Frosinone.


TI POTREBBERO INTERESSARE

A Ferentino, il personale del locale Comando Stazione Carabinieri al termine di specifica attività info-investigativa scaturita da una denuncia–querela presentata da un’operatrice in servizio presso una casa famiglia, hanno denunciato in stato di libertà, al Tribunale per i Minori di Roma, quattro minori stranieri affidati alla struttura, poiché resisi responsabili del reato di rissa.
Ferentino. Un arresto per evasione e una denuncia per furto in una chiesa: i Carabinieri agli ordini del mar. Raffaele Alborino impegnati su più fronti
Tre persone - due residenti ad Acuto, l-accusa è di rissa e lesioni personali. Tutto è nato a seguito di un banale diverbio scaturito per futili motivi all'interno di una casa che ha sede in località San Filippo: dalle parole presto si è passati ai fatti tanto che i tre se le sono date di santa ragione.
Un 54enne di nazionalità rumena è stato tratto in arresto in flagranza di reato giovedì mattina dai Carabinieri della stazione di Ferentino coordinati dal mar. Raffaele Alborino; l'uomo, stando a quanto riferiscono i militari, è accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni. In evidente stato di alterazione psicofisica ha aggredito per futili motivi la propria compagna convivente procurandole escoriazioni all’altezza del collo refertate dal personale dell’Ospedale Civile di Frosinone.
Una donna 50enne di Ferentino, già censita per reati contro il patrimonio, è stata denunciata dai Carabinieri agli ordini del mar. Raffaele Alborino per il reato di truffa. Stando alle indagini dei Carabinieri, dopo essersi recata nell’attività commerciale, con artifizi e raggiri, induceva in errore la querelante - una commerciante di Ferentino - facendosi consegnare un telefono cellulare del valore di circa 300 euro, allontanandosi poi velocemente per le vie adiacenti. Le indagini sono tuttora in corso.