Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Acuto. Cercava di colpire alcune persone lanciandogli contro bottiglie e bicchieri: 24enne anagnino arrestato per violenza, resistenza, oltraggio e lesioni a Pubblico Ufficiale

24 luglio 2016

Costerà cara ad un 24enne residente ad Anagni la notte brava portata a termine tra sabato e domenica ad Acuto; il giovane, infatti, è stato tratto in arresto dai Carabinieri della locale stazione impegnati in un servizio di controllo del territorio con l'accusa di violenza, resistenza, oltraggio e lesioni a Pubblico Ufficiale.
Come si legge in una nota diramata dal Comando provinciale dell'Arma di Frosinone, "l’arrestato, che si trovava ad Acuto in occasione della manifestazione popolare denominata “Cantine Aperte“, in evidente stato di alterazione psico-fisica dovuto all’abuso di alcolici, ha iniziato a gettare bottiglie e bicchieri all’indirizzo di un gruppo di persone, non colpendo fortunatamente nessuno grazie alla loro pronta reattività. I Carabinieri, contattati dalle persone presenti alla manifestazione, sono intervenuti immediatamente fermando il ragazzo che, al fine di sottrarsi al controllo, ha aggredito i militari con calci e pugni, proferendo al loro indirizzo frasi minacciose ed oltraggiose. Prontamente bloccato, è stato tratto in arresto e dopo le formalità di rito è stato ristretto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Anagni in via G. Giminiani, in attesa della convalida dell’arresto e la celebrazione del rito direttissimo previsto per la giornata di domani 25 luglio 2016". 

(foto di archivio)

 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Tre persone - due residenti ad Acuto, l-accusa è di rissa e lesioni personali. Tutto è nato a seguito di un banale diverbio scaturito per futili motivi all'interno di una casa che ha sede in località San Filippo: dalle parole presto si è passati ai fatti tanto che i tre se le sono date di santa ragione.
Fiuggi. Rissa in piazza Spada, Carabinieri e Polizia di Stato arrestano quattro giovanissimi, tutti pregiudicati e tutti di età compresa tra i 18 e il 26 anni; si stavano azzuffando usando cocci di bottiglia
La scorsa sera, a seguito di una segnalazione giunta al numero unico di emergenza 112, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Colleferro coadiuvati da quelli delle Stazioni di Artena e Valmontone hanno arrestato con l’accusa di rissa aggravata 4 uomini, tutti cittadini romeni, di età compresa tra i 25 e i 31 anni, e una donna italiana, di 28. I cinque per motivi legati molto probabilmente a rapporti economici non chiariti relativi ad un lavoro non pagato, dalle parole sono passati alle vie di fatto.
Colleferro. Rissa tra giovani, nove persone fermate dai Carabinieri
Due stranieri di nazionalità albanese sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Anagni con l'accusa di rissa aggravata e resistenza a pubblico ufficiale;