Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Il Palio Nazionale delle Botti tra Città del Vino si avvia alla conclusione, la squadra di Serrone conquista l'ottava posizione

9 settembre 2019

Il Palio Nazionale delle Botti tra Città del Vino si avvia alla conclusione. Il borgo della Vallagarina ospita la kermesse proponendo la classica spinta delle botti che designerà il team vincitore del Palio 2019, cui faranno da cornice altre interessanti e divertenti prove e competizioni. Tra le squadre partecipanti anche quella di Serrone che - oltre che ad aver conquistato la finale - si è piazzata all'ottavo posto nazionale.
I complimenti del Sindaco Giancarlo Proietto e di tutta l'intera Amministrazione vanno hai ragazzi della squadra di Serrone che hanno reso possibile questo ottimo risultato mettendosi a disposizione con grande impegno e grande sacrificio.
Appuntamento all'anno prossimo.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Furore (Salerno). Prima tappa del Palio Nazionale delle botti: anche la squadra di Serrone tra i partecipanti
Il team degli spingitori di Serrone in finale al Palio delle Botti tra Città del Vino che si terrà ad Avio, in provincia di Trento, il prossimo fine-settimana
IL Comune di Serrone indice un concorso, rivolto ai residenti a Serrone, per affidare l'incarico della realizzazione pittorica del drappo della Finale del Palio Nazionale delle botti 2015, delle “Città del vino”, che si disputerà a Serrone il 27 Settembre 2015. L’elaborato dovrà essere inedito e originale, ogni artista dovrà far pervenire una bozza entro il 29 maggio 2015 con le seguenti caratteristiche:
Tanta gente e vino a fiumi alla 60esima edizione della sagra del Cesanese che si è svolta nei giorni scorsi a Serrone; il sindaco Giancarlo Proietto: "occasione di visibilità per le nostre bellezze"
Il prossimo 27 Settembre si disputerà a Serrone la Finale del Palio Nazionale delle Botti dell’Associazione Nazionale Città del Vino. Il Palio, nato da un’idea dell'Associazione Nazionale Città del Vino che volle così festeggiare nel 2007 i suoi primi venti anni di attività, fu pensato con l'intento di dar vita ad una manifestazione, da ripetersi ogni anno, che coinvolgesse tutte le regioni italiane e che si concludesse con una grande festa da svolgersi di volta in volta in una Città del Vino diversa.