Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Ruba un telefono a Frosinone ma non si accorge che vi è installato un sistema di geolocalizzazione: i Carabinieri lo rintracciano a Fiuggi e lo arrestano

6 agosto 2019

Nella serata di ieri, a Fiuggi, il personale della locale Stazione Carabinieri, nel corso di un predisposto servizio di controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 56enne polacco, residente in zona (già censito per ricettazione), in quanto responsabile di furto aggravato.
Secondo quanto appurato dai Carabinieri, l'uomo, dopo aver rubato un telefono cellulare del valore di 600 euro posto in vendita in un negozio di un esercizio commerciale di Frosinone, si allontanava velocemente a bordo della propria auto. Sfortunatamente per lui, il promoter del centro telefonico, utilizzando un’applicazione di geolocalizzazione presente sul telefono rubato, si poneva immediatamente all’inseguimento dell’uomo, finchè lo stesso, dopo aver attraversato il territorio di Ferentino, arrestava la sua marcia parcheggiando l’auto all’interno di un piazzale nel Comune di Fiuggi. La vittima allertava quindi il 112, cosicchè la Centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Alatri inviava sul posto una pattuglia del locale Comando Arma che giunta immediatamente sul posto, con l’ausilio del promoter, riusciva ad individuare il reo non accortosi di esser stato seguito e successivamente a trarlo in arresto. Il 56enne una volta bloccato e perquisito, veniva trovato in possesso della refurtiva che veniva restituita al legittimo proprietario.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Tenta di evitare l'arresto scappando sui tetti ma viene braccato ed ammanettato dai Carabinieri della stazione di Ferentino a Frosinone: nei guai un 21enne ferentinese
49enne di Veroli tratto in arresto dai Carabinieri per il reato di lesioni commesse in Ferentino nel 2013 in concorso con il fratello
Quattro persone, tutte di nazionalità rumena e tutti provenienti dall'hinterland napolenato, sono state tratte in arresto - questa mattina attorno alle 4 - dai Carabinieri della stazione di Ferentino, impegnati in un servizio di osservazione nella zona industriale compresa tra Ferentino e Frosinone. I quattro, secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, dopo aver rubato un furgone a Frosinone, si sono diretti verso un'azienda che ha sede proprio nella zona industriale, in territorio di Ferentino.
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radio Mobile della Compagnia di Anagni hanno tratto in arresto un ragazzo di Ferentino, appena ventenne, poiché sorpreso a rubare discendenti in rame da una villetta sita in località "La Torre"; il giovane, dopo un breve inseguimento, è stato fermato e tratto in arresto dai militari.
Due persone, di cui uno pluripregiudicato per reati specifici, sono state tratte in arresto ieri sera dai Carabinieri di Fiuggi nel corso di una operazione mirata al contrasto dello spaccio e della detenzione di materiale stupefacente; si tratta di due pigliesi - il primo classe 1981, l'altro 1963 - trovati in possesso di circa cento grammi di cocaina purissima il cui valore di mercato si aggira attorno alle 5mila euro.