Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Ferentino, via al restauro di due splendide tele del Seicento appartenenti al museo diocesano grazie ai fondi dell'8 per mille

26 luglio 2019

Si concluderanno entro la metà del mese di ottobre gli interventi di pulitura e reintegro realizzati dallo studio Keorestauro di Roma sui due dipinti risalenti al XVII secolo e raffiguranti la “Fuga di Enea” e il “Tartaro” appartenenti al museo diocesano di Ferentino; i due preziosi quadri hanno lasciato, nei giorni scorsi, la città ciociara alla volta della Capitale: si tratta di due opere di pregevole qualità pittorica a soggetto mitologico, le cui dimensioni sono di 275x187cm.
Gli interventi cui saranno sottoposti - finanziati con fondi 8xmille della CEI - riguardano la rimozione di depositi, ridipinture alterate, residui di colle, nonché il risarcimento delle piccole lacune e la loro reintegrazione pittorica. Il restauro, una volta ultimato, consentirà una migliore lettura delle opere.

 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Un restauro d’argento: ad Anagni si celebra il 25esimo anniversario dei restauri delle pitture della cripta della cattedrale di santa Maria Annunziata
Zagarolo. Dipinti abbandonati in un casolare di campagna: i Carabinieri recuperano i dipinti rubati nel 2001 ai Parioli
Il Museo della Cattedrale di Anagni e l’Associazione culturale ARTESìA fanno sapere che giovedì 29 dicembre 2016 nella splendida cornice della Cattedrale di Anagni si terranno visite guidate straordinarie in occasione del ritorno dell’icona della Vergine dopo un lungo restauro, una celebrazione liturgica in onore di san Thomas Becket e un concerto barocco serale.
Nei giorni scorsi sul conto corrente bancario del Comune di Carpineto Romano è stata versata la somma di euro 410, corrispondenti alla cifra raccolta come donazione libera da parte di cittadini che hanno visitato lo stand "Musei in Piazza", in occasione della Sagra della Caldarrosta che si è tenuta all'inizio di novembre dell'anno scorso e il Museo Civico di Carpineto Romano in questi ultimi mesi. Come da richiesta dei donatori, tale somma sarà destinata esclusivamente all'opera di conservazione delle collezioni museali e, in particolare, dei Cimeli di Papa Leone XIII esposti presso l'ex chiesa di San Nicola. La suddetta cifra andrà in un apposito Capitolo dove confluiranno i fondi raccolti come donazioni libere e/o sponsorizzazioni mirate alla cura e restauro del patrimonio conservato presso il Museo Civico e le sue due sezioni esterne.
E’ stato inaugurato questa mattina con una cerimonia in grande stile il rinnovato Museo Archeologico del territorio Toleriense, presenti le massime autorità civili e militari della città di Colleferro. Il Museo Archeologico Comunale è stato ufficialmente aperto il 4 dicembre 1986, realizzato con il patrocinio della Società Bpd Difesa e Spazio, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica per il Lazio.