Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

In centinaia, tra ex studenti, ex colleghi, amici e familiari per dare l'ultimo commosso saluto alla prof.ssa Maria Rosaria Papa; le esequie nella chiesa di sant'Anna, a Paliano, poco distante dal luogo di residenza della docente

Il ricordo commosso del prof. Adriano Gioè, dirigente scolastico dell'Istituto di Istruzione Superiore "D. Alighieri" di Anagni, dove la prof.ssa Maria Rosaria per tanti anni ha insegnato Matematica e Fisica - 24 luglio 2019

Tantissime persone hanno voluto porgere - oggi pomeriggio - l'ultimo commosso saluto alla prof.ssa Maria Rosaria Papa, per tanti anni apprezzata docente di Fisica e Matematica all'Istituto di Istruzione Superiore  "D. Alighieri" di Anagni. Una professoressa che, nonostante da tempo stesse combattendo con una grave malattia, non ha mai perso il proprio sorriso, mettendo sempre al primo posto i propri ragazzi. Alle esequie - che si sono tenute nella chiesa di sant'Anna di Paliano, a pochi metri dalla casa dove la docente risiedeva, hanno partecipato amici, familiari, ex studenti ed ex colleghi, e quanti, in tutti questi anni di insegnamento, hanno avuto modo di apprezzarne la pacatezza, la competenza professionale, la collaborazione, le doti di disponibilità umana e la grande apertura pedagogica e culturale.
La prof.ssa Maria Rosaria Papa si è spenta lunedì scorso a Cassino. La malattia che l'ha colpita, benché affrontata dignitosamente e con coraggio, purtroppo non le ha lasciato scampo; la notizia della sua prematura dipartita si è diffusa subito in paese, creando un clima di grande mestizia. Era particolarmente affezionata ai suoi studenti, per i quali - pur da tempo lontana dall'insegnamento - ha sempre rappresentato un punto di riferimento. I suoi colleghi, invece, la ricordano come un esempio da seguire, una donna elegante e gentile.
Tra i ricordi più sinceri e commossi, quello del prof. Adriano Gioè, dirigente scolastico all'Istituto di Istruzione Superiore "D. Alighieri" di Anagni: lo pubblichiamo di seguito, in forma integrale. Facciamo nostre le sue parole.
 
Carissima professoressa Maria Rosaria,
ricordo il primo giorno di scuola, al mio ingresso come Dirigente scolastico nel Liceo “Dante Alighieri” di Anagni-Fiuggi, nel settembre del 2008: rimasi subito profondamente colpito da te, dalla tua sincera disponibilità ad accogliermi, vivamente desiderosa di rendermi subito familiare un ambiente a me ignoto.
A questo spirito di accoglienza univi in quel giorno, alimentandola fino agli ultimi mesi del tuo insegnamento, una pronta e fattiva collaborazione, ispirata ad un alto senso dei valori etici, con l’occhio volto sempre agli obiettivi educativi e, primariamente, a quello della formazione umana e culturale dei tuoi studenti.
Nella tua ansia del fare, tu, donna forte e dall’energia indomita, avevi ben compreso che la formazione dei giovani passa non solo attraverso la trasmissione e costruzione dei saperi, ma anche attraverso l’ascolto attivo, la capacità di mediare tra le diverse opinioni, l’incoraggiamento motivante, l’efficiente organizzazione delle attività scolastiche dedicate ai nostri ragazzi.
Per più di trent’anni hai dedicato tutta la tua esistenza ad infondere negli studenti e nella comunità scolastica dell’“Alighieri” ottimismo, tenacia, senso civico, passione del fare e dell’apprendere, sempre proclive a cogliere gli aspetti positivi della vita e delle relazioni umane, curiosa di fronte ad ogni novità, delle quali non ti spaventavano affatto i risvolti professionali, in termini di impegno e sacrificio: ed è sicuramente questo a noi il tuo lascito perenne.
La terribile malattia che prematuramente e inattesamente ti ha sottratto a tutti noi ci lascia sgomenti, quasi annichiliti, disperatamente aggrappati al ricordo di te, grande Amazzone, dall’incedere sicuro e rassicurante, per terra e per mare, sulle piste da sci e sulle imbarcazioni a vela, amante com’eri della natura, della sua bellezza e potenza, quella physis dove ti piaceva respirare il profumo dell’infinito, trovando appagamento e sollievo ai dolori e alle fragilità della vita tua ed altrui nell’immensità degli orizzonti che oltre le “siepi” ricercavi.
A quella natura infinita ti sei ora ricongiunta, ahimé, troppo presto, contro ogni logica di quei numeri che tanto amavi, il cui mirabile intreccio nulla può di fronte all’agguato dissolvente di thanatos; e noi tutti, comunità del Liceo “Dante Alighieri”, in un fortissimo abbraccio ti preghiamo non solo di volare velocemente “lassù”, verso l’alto, ma anche di deviare ogni tanto “quaggiù” il corso del cocchio alato della tua anima virtuosa, per dispensarci buoni consigli e ravvivare in noi la fiaccola dell’amore per il prossimo e la sapienza che sempre, sino alla fine, hai tenuto accesa.
Confidiamo che tu, professoressa Maria Rosaria, possente auriga, possa esser capace ancora, anche in cielo, di stupirci con le stesse formidabili virate di cui davi prova in terra, protendendo sempre la tua mano generosa verso di noi e allietandoci con il tuo splendido sorriso.
Buon viaggio, professoressa Maria Rosaria


Adriano Gioè





 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Campionessa sul podio, campionessa sui banchi di scuola: il Liceo Scientifico e Linguistico di Fiuggi (sede associata dell’I.I.S. “Dante Alighieri” di Anagni diretto dal Prof. Adriano Gioè) ha festeggiato la medaglia d’argento nella specialità kumité di karate conquistata da Francesca Orsatti, frequentante la classe III A dell’indirizzo scientifico.
Brutta sorpresa per gli studenti del Liceo Dante Alighieri di Anagni al rientro dal fine settimana.
Stava facendo ricreazione con i compagni fuori al piazzale della sua scuola, il Liceo Classico "D. Alighieri" di Anagni, quando è stato investito da un'auto in transito. E' accaduto questa mattina - lunedì 14 marzo - verso le 11, nella scuola diretta dal prof. Adriano Gioè in via San Giorgetto ad Anagni. Il giovane è stato subito soccorso dai suoi compagni e dallo stesso conducente dell'auto. Subito dopo è stato accompagnato in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale di Anagni.
L’Istituto di Istruzione Superiore “Dante Alighieri” di Anagni rinnova il proprio consolidato impegno nell’ambito delle iniziative di orientamento in ingresso per gli alunni delle Scuole Secondarie di I grado. Il giorno 17 dicembre 2015 l’Istituto, diretto dal prof. Adriano Gioè, apre le porte agli alunni delle Scuole Secondarie di I grado, nella sede anagnina di Loc. San Giorgetto, consentendo loro di conoscere più da vicino gli indirizzi liceali nei quali è articolata la ricca e qualificata Offerta Formativa del Liceo Classico e Scientifico “Dante Alighieri” di Anagni. L’iniziativa “Oggi il Liceo di domani. Porte aperte” costituisce un’opportunità significativa per gli alunni al termine del I ciclo di istruzione, i quali possono: