Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

“Serrone Farm Hospitality 4.0.”: avviato giovedì scorso il processo partecipativo avviato e promosso dall’amministrazione comunale di Serrone

26 giugno 2019

Avviato giovedì scorso il processo partecipativo avviato e promosso dall’amministrazione comunale di Serrone e denominato Serrone Farm Hospitality 4.0.
Il concept ambizioso ma sicuramente importante ed attuale è orientato alla creazione di un polo dedicato alla rigenerazione del borgo attraverso l’ospitalità delle comunità di rigeneratori e digitali (creativi, tecnici, studenti, ricercatori, artigiani, artisti…), dei lavoratori nomadi, dei turisti esperienziali.
Un progetto che riguarda delle tematiche attualissime – dichiara il Sindaco Giancarlo Proietto - questo primo incontro ha portato ad un confronto produttivo tra gli intervenuti e ciò che emerso verrà ripreso nei focus tematici che a breve attiveremo. Un ringraziamento particolare a tutte le imprese del territorio ed alle associazioni che hanno partecipato all’incontro riconoscendone le peculiarità, ai sindaci ed agli amministratori dei paesi limitrofi con i quali sicuramente avvieremo uno scambio proficuo ed un ringraziamento particolare e doveroso a Lazio Innova che ci supporterà durante tutto il percorso.
Particolarmente apprezzato l’intervento di Francesca Calenne Coordinatore Spazio Attivo Lazio Innova Colleferro che è entrata nel vivo del progetto Serrone Farm Hospitality che rappresenta – ha dichiarato - un esempio di laboratorio di innovazione sociale dove tutti i soggetti della comunità locale possono contribuire a generare proposte e occasioni di cooperazione. Gli Spazi Attivi Lazio Innova, quali luoghi di emanazione regionale per il supporto allo sviluppo dei territori, svolgono una funzione particolarmente orientata ed attenta a sostenere e diffondere questo tipo di percorsi.
In particolare il progetto Serrone Farm Hospitality – aggiunge Silvia Turriziani Coordinatore Spazio Attivo Lazio Innova Ferentino - è guidato dal team degli Spazi Attivi di Colleferro e Ferentino, operativi da oltre vent’anni sul territorio con servizi gratuiti di ospitalità e di assistenza tecnica a favore di startup, imprese tradizionali e innovative, istituzioni locali e reti di cooperazione territoriale.
Il percorso – spiega L’assessore alla pianificazione e sviluppo Enilde Tucci – proseguirà  con l’attivazione di gruppi di lavoro, tavoli di co-progettazione, eventi e iniziative di scambio e contaminazione
I focus che verranno attivati riguarderanno tematiche contingenti  il Capitale umano e quindi ripensare gli spazi per scuola, formazione e lavoro; la rigenerazione dei borghi in chiave green e resiliente;  rigenerare attraverso il concept del borgo-cantiere ed infine le attività legate al digitale, innovazione e tradizioni.

si ringrazia Andrea Lucidi per la cortese disponibilità e collaborazione nella stesura di questo articolo


TI POTREBBERO INTERESSARE

A Serrone, di fronte a molti amici e simpatizzanti, i consiglieri di opposizione Andrea Moscetta e Giancarlo Proietto, hanno espresso l'opportunità di andare oltre il progetto civico-amministrativo che nel 2013 portò alla formazione della coalizione del Giglio. Infatti, evidenziando la necessità di avviare un cammino nuovo verso le amministrative del 2018, Andrea Moscetta e Giancarlo Proietto hanno ritenuto superate le motivazioni che avevano portato alla nascita della coalizione del Giglio. I due consiglieri hanno sottolineato che il nuovo progetto civico-amministrativo "vuole guardare avanti coinvolgendo le persone e le componenti della società civile di Serrone che non si riconoscono più nell'anonima amministrazione Nucheli e accogliendo tutte quelle persone ed idee che vogliono concorrere a rendere Serrone un'eccellenza vera sul panorama nazionale in grado di garantire ai propri concittadini, alle associazioni, alle istituzioni religiose, alle imprese e alle attività commerciali che operano sul territorio un futuro migliore fatto di crescita e di espansione attraverso la valorizzazione di tutte le risorse che l'intero territorio di Serrone offre".
Serrone. Recuperate e destinate allo smaltimento due carcasse d'auto che da oltre 30 anni giacevano tra gli alberi del bosco di monte Scalambra; l'amministrazione del sindaco Giancarlo Proietto in prima linea nella difesa dell'ambiente e del territorio
I consiglieri di opposizione Giancarlo Proietto e Andrea Moscetta (foto a sinistra) invitano i serronesi - e non solo - ad aderire alla raccolta di firme a sostegno della proposta di legge sulla
Riceviamo e pubblichiamo la nota dei consiglieri di opposizione Andrea Moscetta e Giancarlo Proietto. “Il muretto della piazzitella di Serrone non è una semplice struttura verticale con funzione portante ma un oggetto che parla ed ha sentimento per via del suo valore storico (anche se non remoto), sociale ed inevitabilmente affettivo.
Maggiore attenzione e controllo capillare del territorio: a chiederlo, tramite una nota inviata a questa redazione, i due consiglieri all'opposizione al comune di Serrone Andrea Moscetta e Giancarlo Proietto che, con l'approssimarsi delle festività natalizie tornano a sollecitare il sindaco Natale Nucheli e l'intera amministrazione a fornire risposte alla cittadinanza su temi che incidono in maniera importante sul bilancio del Comune - "e quindi sul bilancio delle famiglie di Serrone" - e potenzialmente sulla salute di tutti i cittadini.