Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Piglio. Pellegrini in marcia verso il Santuario della Santissima Trinità di Vallepietra

11 giugno 2019

Dopo i festeggiamenti in onore della Madonna delle Rose  che si sono tenuti a Piglio dal 7 al 10  giugno 2019 per opera della Confraternita omonima, ecco all’orizzonte un altro appuntamento soprattutto di fede e di devozione  in onore della SS. Trinità la cui icona affrescata sulla nuda roccia nel minuscolo santuario incastonato tra i dirupi del monte Tagliata del gruppo dell’Autore, sito  quota 1337, richiama alla preghiera ed al senso soprannaturale della vita umana non solo la “Compagnia locale” ma anche quelle dei paesi limitrofi.
Se camminare a piedi sta diventando per altro uno sport diffuso per riconciliarsi con il proprio fisico, spesso costretto a ritmi di alimentazione scorretti e riacquistare un contatto più diretto con la natura. per la “Compagnia locale della SS. Trinità” è stato, da tempi lontani un modo di testimoniare la propria devozione affrontando la fatica e, spesso, i disagi del viaggio a piedi, accompagnato da canti e preghiere, recuperando, altresì, un rapporto più disteso con gli altri e con l’invisibile.
E’ per questo che i pellegrinaggi aumentano sempre di più in questi tempi e la religiosità popolare, a volte disprezzata, finisce per configurarsi come una sorta di “rivincita di Dio”.
In questo caso, poi, il fatto è ancora più interessante, perché coinvolge proprio i giovani di Piglio considerati lontani dalla dimensione spirituale della vita cristiana.
Sono stati proprio i giovani di Piglio, nel 1996, sfidando tutte le difficoltà, a portare a termine un’opera altamente meritoria che ha contribuito ad abbellire ulteriormente una zona altamente suggestiva come quella di quota 1000, edificando una “ICONA” su una vecchia “Cona” stradale, che era diventata un rudere a causa delle intemperie e dell’abbandono, lungo la strada Provinciale Piglio-Altipiani di Arcinazzo, in località “Inzuglio” ad Est di Piglio a ridosso di un laghetto e del Santuario della Madonna del Monte.
I pellegrini durante il percorso che li porta ogni anno a Vallepietra, sostano davanti a questa “Icona” in momenti di riflessione e di raccoglimento.
Proprio in quel luogo, il 30 Aprile 2011 è stata posizionata la Statua di San Giovanni Paolo II benedicente anche lui pellegrino a Vallepietra il 3 Ottobre 2000 al Santuario della Santissima Trinità, che richiama giornalmente numerosi visitatori provenienti non solo da Piglio ma anche dai paesi limitrofi (Anagni, di Tufano, di Pantanello, di San Filippo, di Paliano, di Serrone, di La Forma).
La stessa cosa avvenne, qualche anno dopo (il 15 Aprile 2004), anche a Piglio nel laghetto dell’Inzuglio, guarda caso proprio a ridosso della Cappellina dedicata alla Santissima Trinità. Proprio per questo motivo occorre fare del tutto per rendere l’ambiente circostante ospitale e sempre più funzionale alle esigenze spirituali delle folle e dei pellegrini che andranno al Santuario della SS. Trinità di Vallepietra.
Come ai tempi dei nostri padri, che solevano mettere nei luoghi più isolati e bui queste immagini sacre al fine di ricevere al passaggio una forza interiore attraverso una semplice preghiera o invocazione, oggi, in questo smarrimento totale, non farà certo male rivolgersi ancora una volta con le parole e con la mente all’unico vero Dio, ottenendo in cambio quella forza e quella pace interiore che era propria nei nostri avi.

Giorgio Alessandro Pacetti


TI POTREBBERO INTERESSARE

Piglio. Il neo-rieletto sindaco avv. Mario Felli presenta la nuova giunta
Grazie a Giorgio Alessandro Pacetti, studioso di storia locale, che ci ha inviato il seguente contributo che di seguito pubblichiamo integralmente: Anche quest’anno, nel giorno dell’Epifania, si è rinnovato l’appuntamento presso la sala polivalente del Comune di Piglio per il conferimento delle borse di studio agli studenti meritevoli di Piglio. Il sindaco avv. Mario Felli, insieme al consigliere delegato alla cultura Lucia Palone hanno consegnato un attestato a ciascuno dei quarantanove studenti:
Il Sindaco avv. Mario Felli e l’Assessorato alla Cultura avv. Francesco Fontana, hanno inserito, nella manifestazione natalizie 2018-2019, un concerto di musica classica nella splendida chiesa settecentesca francescana di San Lorenzo di Piglio come da locandina. L’appuntamento è per domenica 9 dicembre alle ore 17.00. L'ingresso è libero. Tutti sono invitati a partecipare per assistere ad una serata esclusiva ed artistica. Giorgio Alessandro Pacetti
La colpa è solo per la siccità? Nel caratteristico laghetto dell’Inzuglio è sparita l’acqua. L’amara segnalazione è sempre di Giorgio Alessandro Pacetti che con queste due foto vuole evidenziare l’accaduto. Peccato!!! Anche a Piglio, c’era una volta, come nelle fiabe un laghetto. Giorgio Alessandro Pacetti
Anche quest’anno, nel giorno dell’Epifania, si è rinnovato l’appuntamento presso la sala polivalente del Comune di Piglio per il conferimento delle borse di studio agli studenti meritevoli di Piglio.