Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK
E' accaduto a Ferentino

Trascorre la notte fuori casa perché, improvvisamente, all'interno del bagno della propria abitazione si verifica una grave e non controllabile fuoriuscita di liquame e materia maleodorante proveniente dalla fogna

La denuncia del legale della donna, avv. Patrizio Coppotelli: "Ater si assuma le sue responsabilità" - 6 giugno 2019

Trascorrere la notte fuori casa perché, improvvisamente, all'interno del bagno della propria abitazione si verifica una grave e non controllabile fuoriuscita di liquame e materia maleodorante proveniente dalla fogna: è la triste disavventura capitata ad una donna di Ferentino, residente in una delle palazzine gestite dall'Ater di Frosinone in località San Nicola. "La mia assistita, assegnataria del predetto alloggio - riferisce Patrizio Coppotelli, legale di fiducia della signora - è stata costretta a dormire fuori casa sia per il forte odore intollerabile sia la per mancanza delle condizioni igenico-sanitarie dei locali interessati". Sempre stando a quanto riferisce l'avv. Coppotelli la signora aveva già segnalato e fatto sollecita istanza di intervento all’Ater di Frosinone sia da maggio 2019 per sintomatici problemi che si stavano verificando e che si
sono in effetti verificati nella massima espressione poco dopo la mezzanotte del 6 giugno. "Al momento - spiega il legale - la condomine non può godere a pieno della propria abitazione, in particolare del bagno, della doccia, etc. Non si esclude il ripetersi dell’evento fino alla messa in pristino del problema che sta causando questi gravi disagi e danni alla condomine".
Ater Frosinone, così come altre autorità competenti, potrebbero avere importanti responsabilità in merito a quanto accaduto, come specifica ancora l'avv. Patrizio Coppotelli: "si lamenta un grave ritardo negli interventi da parte dell’Ater di Frosinone, e si fa appello affinché vi sia un pronto intervento. Nella odierna giornata sono state presentate le istanze sia all’Ater di Frosinone, sia al Sindaco del Comune di Ferentino, all’Asl di Frosinone, ma nessuno al momento è intervenuto: si attende un sollecito intervento. La condomine ha subito dei danni e non è stata ancora assistita da chi di dovere, e resta in attesa di un sollecito intervento, che si spera ricevere al più presto possibile. Non si esclude di agire nelle opportune sedi per la tutela dei propri diritti ed il risarcimento dei danni subiti e subendi. Come appreso dai fastidi cronaca non è il primo caso in cui l’Ater di Frosinone omette nell’intervenire soprattutto in gravi casi come quello innanzi rappresentato".


TI POTREBBERO INTERESSARE

Gli inquilini delle case popolari di via Giotto potranno entrare in possesso dei loro appartamenti. Ieri è stato, infatti, sottoscritto, tra il Comune e l’Ater della Provincia di Roma, l’atto conclusivo necessario affinché l’Azienda territoriale per l-Ater della Provincia di Roma. Continua a leggere...
Ferentino. L'assessore Angelica Schietroma ed il consigliere comunale Alessandro Cellitti incontrano il commissario ATER Sergio Cippitelli: "impegno per rendere più vivibile e confortevole la quotidianità negli alloggi ATER"
Frosinone, 27 novembre 2018 – Acea Ato 5 e Ater, l’Agenzia Territoriale per l’Edilizia Residenziale di Frosinone, hanno firmato oggi un’intesa con lo scopo di migliorare il servizio offerto ai cittadini che vivono negli edifici residenziali pubblici. All’incontro, presso gli uffici di dell’Ater a via Alcide De Gasperi I, Frosinone, erano presenti il Presidente di Acea Ato 5 Stefano Magini e la dottoressa Nicoletta Paniccia, rappresentante legale dell’Ater e il commissario straordinario dell'ATER Sergio Cippitelli.
Continua senza sosta l’attività di contrasto alle occupazioni abusive di alloggi di edilizia residenziale pubblica da parte dell’Amministrazione Comunale per garantire la legalità e la sicurezza sul territorio. Il processo è iniziato con la mappatura delle case ATER per consentire di avere un quadro completo degli assegnatari rispetto agli occupanti. Questa mattina alle ore 8.30, su decreto di sequestro preventivo emesso dal Tribunale di Velletri, si è proceduto al sequestro di un immobile occupato abusivamente sito in Via Giotto 175. L’intervento condotto congiuntamente dalla Polizia Locale, Polizia di Stato e Carabinieri liberano un alloggio ATER occupano abusivamente l’alloggio occupato abusivamente mettendolo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Mercoledì mattina presso la Sala Giunta dell’Amministrazione provinciale di Frosinone, su impulso di Antonio Di Sotto, Presidente dell’Otuc, Organismo di Tutela degli Utenti e dei Consumatori, si sono riuniti la Segreteria Tecnica Operativa dell’Ato 5, il Gestore e l’Ater per condividere