Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Per una intera mattinata Sgurgola si colora di bianco, rosso e verde: il Tricolore si snoda nelle vie del paese, portato a spalla dai giovani studenti del plesso scolastico; manifestazione riuscitissima

4 giugno 2019

In una piazza gremita e per l'occasione chiusa al transito delle automobili si è svolta, ieri mattina - lunedì 3 giugno - a Sgurgola la straordinaria manifestazione organizzata dai docenti e dai giovani studenti del plesso di Sgurgola dell'Istituto Comprensivo Secondo Anagni, quale evento conclusivo dell'anno scolastico incentrato sul progetto d'Istituto dedicato alla formazione del cittadino consapevole e competente. La manifestazione, alla quale hanno assistito tantissime persone, cadeva all'indomani della festa della Repubblica: il filo conduttore è stato quello legato alla Costituzione Italiana, della quale gli studenti hanno letto alcuni articoli. Ampio risalto è stato dato, poi, agli eroi che, caduti per la Patria, hanno fatto sì che manifestazioni come quella di ieri potessero essere liberamente organizzate. All'evento ha preso parte anche il primo cittadino di Sgurgola, prof. Antonio Corsi; tra le organizzatrici, anche la docente Diana Pesoli che, quando ha preso la parola, ha tenuto a ringraziare la dott.ssa Daniela Germano, dirigente scolastico, per la vicinanza e la collaborazione mostrate durante l'anno scolastico. 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Di seguito riportiamo la versione integrale della nota inviata a questa redazione dalla direzione dell'Istituto Comprensivo Anagni Secondo diretto dalla dott.ssa Daniela Germano, relativa alla questione dei locali scolastici contesi nel plesso di Osteria della Fontana:
Si aggiunge la beffa al danno causato dalla mancata restituzione dei locali scolastici del plesso di Osteria della Fontana-San Cesareo da parte del Secondo Istituto Comprensivo diretto dalla dott.ssa Daniela Germano. In questi giorni, come scrive in una lettera inviata al primo cittadino Fausto Bassetta la dott.ssa Matilde Nanni, dirigente dell'Istituto Comprensivo Primo, si è venuti a conoscenza del fatto che il Secondo Istituto Comprensivo - che aveva avuto in prestito i locali dal Primo per sopperire all'emergenza che si era venuta a creare con la chiusura della sede della scuola media di Sant'Angelo "G. Vinciguerra" - non solo non intenderebbe restituirli ma si sta preparando ad allestire un laboratorio di Informatica in uno dei locali del plesso di San Cesareo di cui la dott.ssa Nanni da tempo chiede la restituzione
Decine di persone, tra genitori e studenti dell'Istituto Comprensivo Anagni Secondo, hanno protestato - questa mattina, domenica 27 novembre 2016 - sotto al portico comunale di palazzo di Jacopo da Iseo per dire "no" all'ipotesi di dimensionamento scolastico che penalizzerebbe, di fatto, l'istituto diretto dalla dott.ssa Daniela Germano, a tutto vantaggio dell'altro istituto, il Primo, diretto invece dalla dott.ssa Matilde Nanni. Di seguito pubblichiamo integralmente, la lettera scritta dagli stessi genitori degli studenti che frequentano la scuola primaria di secondo grado del plesso di Osteria della Fontana:
Il Secondo Istituto Comprensivo di Anagni anima le piazze, le vie e la sala della Ragione del palazzo comunale; giornata indimenticabile per i giovanissimi studenti dell'istituto diretto dalla dott.ssa Daniela Germano
"Vale solo la pena osservare come la mia collega non riesca in nessun modo a risolvere i problemi organizzativi dell'istituto che dirige, senza gravare sull'organizzazione didattica di altri alunni del medesimo Comune, pure in presenza di valide soluzioni alternative nel territorio"; è la replica - affidata a questo giornale - della dott.ssa Matilde Nanni, dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo Primo Anagni, alle parole pronunciate sabato mattina dalla dott.ssa Daniela Germano, dirigente scolastico del Secondo Istituto Comprensivo Anagni, nel corso dello spettacolo di Natale degli studenti che si è tenuto nella sala della Ragione del palazzo comunale di Jacopo da Iseo.