Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Aumento delle tariffe TARI da parte del Comune di Ferentino, ecco la nota dell'assessore comunale al Bilancio Franco Martini

15 maggio 2019

Dall'assessore comunale al Bilancio Franco Martini riceviamo la seguente nota che di seguito pubblichiamo integralmente e senza modifiche:


Il Comune di Ferentino ha dovuto apportare un aumento delle tariffe Tari nel 2019 per motivi già ampiamente spiegati alla cittadinanza e sinteticamente riconducibili agli aumenti, per di più retroattivi sin dal 1.1.2015, stabiliti dalla Regione Lazio e relativi alle tariffe dell’impianto della SAF spa di Colfelice.

 

Alla luce di tale situazione ci siamo attivati per contestare alcune situazioni alla stessa SAF (recentemente anche TAR e Commissione Tributaria si sono espressi in linea con quanto affermato dal Comune, disponendo il rimborso di un milione di euro ai comuni) ed alla ditta che svolge il servizio di raccolta dei rifiuti, operando per un immediato abbattimento dei costi del servizio e per un incremento delle entrate legate alla tassa ed all’evasione tributaria della medesima. Ciò consentirà all’Ente di proiettarsi, con il piano economico-finanziario della prossima annualità, verso un sensibile abbattimento dei costi e quindi della tariffe.

 

Quello che è essenziale comprendere è che abbiamo apportato i suddetti aumenti operando nel necessario pieno rispetto della legge, che impone la copertura del 100% dei costi del servizio con la relativa tassa, redigendo un piano economico-finanziario in cui sono affluiti tutti i costi preventivati per l’anno 2019, ivi compresi i suddetti aumenti dell’impianto di Colfelice.

 

A questo punto occorre porsi una questione essenziale……l’aumento dei costi di Colfelice lo hanno subito tutti i Comuni della Provincia, non solo Ferentino……occorrerebbe verificare a questo punto come tutti gli altri Comuni hanno trattato e finanziato i maggiori oneri del servizio. Li hanno inseriti nel piano economico-finanziario del 2019, come imposto dalla legge e fatto dal nostro Comune? Se così non fosse, al di là del mancato rispetto della norma, tali costi andrebbero comunque a ripercuotersi sulla cittadinanza in termini di aumento di altre tipologie di imposta (es. IMU o Tasi) e/o in termini di riduzione dei servizi offerti dal Comune o, peggio ancora, sarebbero causa del vero e proprio dissesto dell’Ente.

 

E comunque è assolutamente necessario rimarcare alcuni aspetti sulle tariffe 2019 determinate dal ns. Ente. Si legge in questi giorni sulla stampa che gli altri Comuni non avrebbero “optato” per l’aumento delle tariffe o addirittura le avrebbero diminuite. Di fronte a tali affermazioni non si può che rimanere sbigottiti in quanto, in primis, per la struttura della norma, non c’è opzione possibile nella determinazione delle tariffe (se non una modulazione delle diverse tipologie, già operata dal ns. Ente) che devono comunque coprire l’intero costo del servizio….…

 

Secondo, l’affermare genericamente, da parte di qualche consigliere comunale di minoranza, che gli altri Comuni hanno tariffe più basse delle nostre è semplicemente un falso….

A solo titolo di esempio, per quanto riguarda le utenze domestiche, per la casistica relativa ad un’abitazione di 100 mq. con un unico occupante, a Ferentino la tassa 2019 è pari ad € 175, per il Comune di Paliano è pari ad € 199, per il Comune di Colleferro è pari a € 204, per il Comune di Cassino è pari a € 200.

 

Per la casistica delle utenze domestiche, relativamente ad un’abitazione di 200 mq. con un unico occupante, a Ferentino la tassa 2019 è pari ad € 255, per il Comune di Paliano è pari ad € 317, per il Comune di Colleferro è pari a € 319, per il Comune di Cassino è pari a € 288, per il Comune di Veroli € 267.

 

Passiamo alle utenze non domestiche, prendendo a riferimento le tipologie maggiormente ricorrenti:

  1. Alberghi con ristorante: a Ferentino la tariffa è di € 6,56 a mq., a Sora di € 6,75, ad Anagni € 8,13

  2. Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, mense, pub, birrerie: a Ferentino la tariffa è di € 11,05 a mq., a Paliano è di € 13,33, a Sora di € 20,32, ad Anagni € 17,44

  3. Bar, caffè, pasticceria: a Ferentino la tariffa è di € 11,43 a mq., a Paliano è di € 15,86, a Sora di € 15,31, ad Anagni € 13,14

  4. Ortofrutta, pescherie, fiori e piante, pizza al taglio: a Ferentino la tariffa è di € 14,37 a mq., a Paliano è di € 17,75, a Sora di € 26,41, ad Anagni € 22,68

 

Noi le vogliamo decisamente abbattere le ns. tariffe e così faremo nell’immediato futuro, ma non ci si venga a dire che sono le più alte della Provincia.

 

Non esiste né improvvisazione né silenzio nel ns. Ente, ma assoluta trasparenza e volontà ferrea di operare nell’esclusivo interesse della cittadinanza e nel rispetto della legge. Questo lo rivendichiamo non come merito ma come dovere.

 

 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Alla perentoria presa di posizione dell’assessore Franco Martini e del sindaco di Ferentino Antonio Pompeo, ha fatto seguito – oggi, venerdì sette agosto – la nota dell’ufficio stampa dell’ASL di Frosinone che di seguito pubblichiamo integralmente:
Ferentino. Premiazione del concorso "La TARI in omaggio"; il sindaco Antonio Pompeo: “un servizio efficace, con la partecipazione dei cittadini, che permette di abbassare le spese”
Il Comune di Ferentino sosterrà l’azione dell’associazione Civis e dei cittadini partecipando al giudizio avanti al TAR per l’impugnativa dell’autorizzazione all’impianto Rodesco; ad affermarlo - nel corso dell'assemblea che si è tenuta la scorsa settimana nei locali della Parrocchia di San Giuseppe e Sant’Ambrogio, in zona Stazione a Ferentino, è stato lo stesso sindaco e presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo che vi ha partecipato insieme alla consigliera comunale Stefania Timi e all'assessore Franco Martini.
Dall'ufficio stampa del Comune di Ferentino riceviamo la nota che segue e che pubblichiamo in forma integrale: