Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Bonifica del sito ex Cartiera di Ferentino: l'amministrazione comunale ha incontrato i cittadini

6 aprile 2019

Tante persone hanno preso parte ieri - venerdì 5 aprile - all' incontro che si è tenuto nel campo sportivo Cartiera di Ferentino, al fine di rendere pubbliche le iniziative circa il progetto di bonifica e di messa in sicurezza dell'ex cartiera, sita nel quartiere omonimo. "Da oggi cominciamo a guardare al futuro e a non pensare più alla ex Cartiera solamente come un problema, ma come un’occasione di crescita per la nostra città - spiega l'avv. Antonio Pompeo - siamo riusciti ad ottenere le risorse per la messa in sicurezza. Seguiremo costantemente che tutto si svolga nei tempi previsti per trasformare l'area in un luogo a disposizione della nostra comunità. Stasera abbiamo discusso anche dei prossimi progetti, tanti sono stati i suggerimenti dei cittadini. Insieme abbiamo ottenuto la bonifica, insieme costruiremo le prossime opportunità".
Grazie all'accordo di programma sottoscritto tra il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Lazio lo scorso 7 marzo, il Comune di Ferentino potrà disporre di 1,4 milioni di euro per gli interventi di risanamento e messa in sicurezza dell'ex cartiera al fine di tutelare l'ambiente e la salute dei cittadini, ma anche per la salvaguardia dell'intero territorio.

L'amministrazione comunale, in collaborazione con l'associazione Civis, ha realizzato il programma di risanamento affinché l'ex cartiera rientrasse nel SIN (SITO DI INTERESSE NAZIONALE), presentando alla Regione e al MATTM tutta la documentazione necessaria per accedere al finanziamento per la bonifica del sito.
Anche l'assessore all'Ambiente Evelina di Marco è intervenuta illustrando l'iter dell'attività per la bonifica, sottolineando, pertanto, che il comune di Ferentino è stato il primo ente a presentare tutti i documenti per ottenere il finanziamento suddetto.
"I lavori dell'attività di bonifica - ha affermato il sindaco Pompeo - si distingueranno in due fasi: in una prima fase, che avrà inizio entro fine 2019, si procederà alla messa in sicurezza del sito.
Ad essa seguirà una eventuale seconda fase, post bonifica, finalizzata al recupero e al riutilizzo dell'intera area, divenendo patrimonio del Comune".
interessanti sono stati anche gli interventi dell'attuale consigliere Franco Martini e dell'ex consigliere Stefania Timi, la quale ha prestato un contributo rilevante per la realizzazione del programma di bonifica del sito.
Anche l'Associazione Popolare Cartiera Quarto, comitato di quartiere, viste le proposte di riutilizzo e riuso dell'ex cartiera ideate dall'associazione Civis, intende contribuire alla rinascita e alla riqualificazione del territorio.

per questo articolo e per la foto anagnia.com ringrazia Silvia Bianchi e Fabio Paris

--------------------
Di seguito riportiamo la nota integrale inviata a questa redazione dall'ufficio stampa del Comune di Ferentino:

FERENTINO, SI VOLTA PAGINA SULLA EX CARTIERA. FINALMENTE LA BONIFICA: SI PARTE ENTRO L’ANNO CON GLI INTERVENTI

Il sindaco Pompeo: “Dopo avere ottenuto le risorse, tempi rapidi per la messa in sicurezza”

Si volta pagina per la ex Cartiera di Ferentino che per anni ha rappresentato una delle problematiche ambientali di maggiore impatto per i cittadini e per il territorio. Dopo la firma dell’Accordo di programma che mette a disposizione 1,4 milioni di euro per la bonifica, ora è tempo di passare alla fase operativa e agli interventi di messa in sicurezza. Non solo, ma si potrà guardare anche al futuro, con i progetti di riutilizzo dell’area.

Per questo motivo, il Comune di Ferentino ha organizzato un incontro pubblico con i cittadini, che non hanno mancato di partecipare in grande numero: il tema è di grande interesse, da anni si cercava di affrontarlo e di risolverlo. L’Amministrazione del sindaco Antonio Pompeo lo ha fatto, portando a casa un risultato che si può definire storico.

Durante l’incontro è stato ribadito che finalmente l’area verrà bonificata. I lavori partiranno entro il 2019 e serviranno a mettere la parola fine ad una vicenda che si trascinava da troppo tempo. Verranno eliminate tutte quelle criticità che per anni hanno rappresentato un problema sentito dalla popolazione.

L’assessore all’ambiente Evelina Di Marco, nel corso del suo intervento, ha ripercorso le vicende della Cartiera: dall’avvio delle attività, alle problematiche di inquinamento;  dall'intervento del Comune, insieme ai cittadini, per l’inserimento del sito nel perimetro del Sin Valle del Sacco, fino alla successiva azione per la classificazione come intervento di bonifica urgente. Hanno preso la parola anche il consigliere Franco Martini e l'ex amministratore Stefania Timi.

“Una vicenda di buona amministrazione – ha spiegato l’assessore Di Marco – quando c’è competenza e attaccamento al territorio, sinergia con i cittadini e le associazioni, capacità di dialogare con gli enti competenti, professionalità, i risultati si possono ottenere. La bonifica della ex cartiera lo dimostra”.

Nel corso del dibattito, oltre agli aspetti legati alla bonifica si è parlato anche di cosa potrà diventare l’area, che va ricordato, è di 13 mila mq. Dal dibattito, sono emerse diverse e interessanti proposte di recupero e di riutilizzo.

Il sindaco Pompeo non ha nascosto la sua soddisfazione, al termine della serata: “E’ con grande emozione, e con una punta di orgoglio, che finalmente ho potuto dire ai miei cittadini: la Cartiera verrà bonificata. Tutte quelle problematiche che il sito ha generato verranno rimosse. Da oggi cominciamo a guardare al futuro, a non pensare più alla Cartiera solamente come un problema per la nostra città, ma possiamo iniziare a lavorare per tarsformarla in un’opportunità. Siamo riusciti, con tenacia ed impegno, ad ottenere le risorse per la bonifica, seguiremo costantemente che tutto si svolga nei tempi previsti e, soprattutto, siamo pronti a mettere l’intera area a disposizione della comunità. Siamo abituati a centrare gli obiettivi, lo faremo anche stavolta”.


 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Priorità all’ambiente e azione diretta e incisiva per la salvaguardia del territorio da parte del Comune di Ferentino. Il Sindaco Antonio Pompeo, in questi giorni, ha indirizzato una nota ufficiale al Ministero dell’Ambiente per richiedere l’erogazione dei fondi necessari alla bonifica del sito della ex Cartiera.
La bonifica dell’ex Cartiera era uno dei temi più sentiti dai cittadini di Ferentino. Una problematica che si trascinava da tempo e che l’amministrazione comunale del sindaco Antonio Pompeo ha affrontato di petto in questa consiliatura ed è riuscita finalmente a sbloccare. Con impegno e attenzione, il Comune di Ferentino è riuscito ad far inserire la Cartiera tra i primi otto interventi di bonifica della Valle del Sacco immediatamente finanziabili dal Ministero dell’Ambiente.
Il Ministero dell’Ambiente accelera sui provvedimenti più urgenti di bonifica della Valle del Sacco, individua otto interventi e l’esito di questa prima indicazione necessaria all’erogazione dei finanziamenti specifici, evidenzia la bontà dell’azione amministrativa messa in atto dal Comune di Ferentino. Infatti, tra gli otto siti che il Ministero dell’Ambiente ha individuato come prioritari per la bonifica, c’è l’ex cartiera, unico caso nel territorio provinciale per il quale è presente tutta la documentazione necessaria ad accedere al finanziamento per gli interventi di risanamento.
Emissioni odorigene pestilenziali nella frazione Cartiera-Stazione: l’associazione CIVIS chiede interventi urgenti di controllo e repressione
Qualche giorno fa è venuto a mancare Marco Emanuele, 35enne di Ferentino, residente nella zona Cartiera Quarto. Marco era sposato da tempo con Linda, sorella di Valeria, una nostra affezionata lettrice, e padre di due splendidi figli, Cristian e Francesco. Continua a leggere...