Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Piglio. Una pagina di storia da non dimenticare: 75 anni fa un triste ricordo

4 aprile 2019

I guai per il popolo pigliese iniziarono 75 anni fa allorquando il 18 Marzo del '44 fu colpito a morte un soldato tedesco in località "Pompiano".

La tanto sospirata grazia da parte del maresciallo Kesserling arrivò pochi istanti prima che il plotone di esecuzione si avviasse con dieci ostaggi e raggiungesse il luogo della esecuzione capitale grazie all'interessamento del compianto Mons Attilio Adinolfi, vescovo di Anagni, e del padre gesuita Hiemer, professore al Pontificio Collegio Leoniano di Anagni e di don Filippo Passa che si adoperarono presso quelle autorità negli alti comandi tedeschi di Roma a chiedere salvezza e strappare alla morte giovani innocenti.

Il numero delle vittime fu ridotto da dieci a cinque, fucilati quasi tutti i membri della stessa famiglia Dell'Omo: Pietro, Romolo, Alfredo, Alessando e Antonio Colavecchi.

Successivamente, l'8 Aprile, vigilia di Pasqua, alle ore 10, nella Collegiata Santa Maria Assunta, a seguito dell'incursione aerea, che interruppe i sacri riti, perdevano la vita:

Angela Atturo, Maria De Santis, Adele Felli, Clorinda Felli, Alessandro e Mario Graziani, Colomba Loreti, Nazzarena Mapponi, Luigi Martucci, Matilde Neccia e Lina Tufi ed anche il numero dei feriti fu considerevole.

Una lapide posta nella navata sinistra del Tempio ricorda l'episodio ai posteri.

Giorgio Alessandro Pacetti



TI POTREBBERO INTERESSARE

Piglio. Il neo-rieletto sindaco avv. Mario Felli presenta la nuova giunta
Grazie a Giorgio Alessandro Pacetti, studioso di storia locale, che ci ha inviato il seguente contributo che di seguito pubblichiamo integralmente: Anche quest’anno, nel giorno dell’Epifania, si è rinnovato l’appuntamento presso la sala polivalente del Comune di Piglio per il conferimento delle borse di studio agli studenti meritevoli di Piglio. Il sindaco avv. Mario Felli, insieme al consigliere delegato alla cultura Lucia Palone hanno consegnato un attestato a ciascuno dei quarantanove studenti:
Il Sindaco avv. Mario Felli e l’Assessore alla Cultura avv. Francesco Fontana invitano tutti i cittadini a partecipare numerosi alla cerimonia commemorativa che si terrà a Piglio Giovedì 8 Novembre 2018 per ricordare:
Un nutrito gruppo di turisti americani, per la seconda volta, si recheranno in visita a Piglio giovedì prossimo 16 Aprile; qui trascorreranno una intera giornata, visiteranno la chiesa di San Rocco-Madonna della Valle dove sono conservati gli affreschi giotteschi, la storica Casa Massimi-Berucci, il convento e la chiesa di San Lorenzo, la Rocca Medievale del Castello Orsini, dove è previsto l’incontro con il Sindaco Mario Felli e l’Assessore alla cultura Celletti.A fare da “Cicerone” sarà Giorgio Alessandro Pacetti, nella sua doppia veste di storico locale e scopritore degli affreschi custoditi nella chiesa di San Rocco. Ci saranno anche padre Angelo di Giorgio, superiore del convento e Rettore della chiesa di San Lorenzo, e Manfredi Berucci della casa Massimi Berucci.
Il Sindaco avv. Mario Felli e l’Assessorato alla Cultura avv. Francesco Fontana, hanno inserito, nella manifestazione natalizie 2018-2019, un concerto di musica classica nella splendida chiesa settecentesca francescana di San Lorenzo di Piglio come da locandina. L’appuntamento è per domenica 9 dicembre alle ore 17.00. L'ingresso è libero. Tutti sono invitati a partecipare per assistere ad una serata esclusiva ed artistica. Giorgio Alessandro Pacetti