Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Alatri. Regala oro, monili e denaro contante ad un amico poi, per giustificarsi, riferisce al marito di essere stata derubata: i Carabinieri scoprono l'inghippo e la denunciano per simulazione di reato

4 aprile 2019

Questa mattina il personale del Comando Compagnia Carabinieri di Alatri - al termine di specifica  attività info-investigativa - ha deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone una 46enne residente in un Comune dell’area nord della provincia, poiché resasi responsabile del reato di simulazione di reato.
L’attività investigativa ha avuto inizio con la denuncia sporta nel pomeriggio di ieri dal marito 49enne della deferita, operaio, il quale - nell’atto - esponeva di essere uscito per lavoro nella prime ore del mattino e, nel far rientro presso la propria abitazione nel primo pomeriggio, aveva trovava la propria consorte ancora a letto che lamentava torpore e stordimento mentre dalla cassaforte, che si presentava aperta, erano stati  asportati monili in oro e denaro contante per un ammontare complessivo di circa € 20.000.
Nel corso dell’attività, sono emerse numerose incongruenze tra l’atto di denuncia ed i riscontri emersi in sede di sopralluogo (dal quale ad esempio veniva riscontrata la totale assenza di segni di effrazioni), tanto che la donna ammetteva di essersi impossessata del denaro e dei monili in oro e di averli spontaneamente consegnati, in tempi diversi ed a insaputa del coniuge, a un suo amico che si trova in difficoltà economiche e, per giustificare l’ammanco, aveva simulato il furto ed il malore.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Si azzuffa col vicino poi va dai Carabinieri e denuncia di essere stato rapinato da due uomini armati di roncola: denunciato per simulazione di reato
Il Comandante della Compagnia di Alatri in sede vacante Tenente Vittorio Tommaso DE LISA ed il Comandante della Stazione Carabinieri di Alatri Luogotenente Luciano DI IORIO hanno partecipato ieri - mercoledì sei marzo - all’incontro con gli studenti della Scuola media “Egnazio Danti” di Tecchiena di Alatri;
Polizia di Stato e Carabinieri, in un’attività congiunta predisposta per contrastare i reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno setacciato il territorio di Alatri. Nel corso dei servizi gli uomini della Squadra Mobile della Questura e del Comando Provinciale di Frosinone hanno scovato un’abitazione dove, in seguito a perquisizione domiciliare, un 51enne del luogo aveva occultato, in un comodino della camera da letto, due confezioni di cocaina, un bilancino di elettronico di precisione ed un coltello a serramanico. È scattata la denuncia per detenzione ai fini di spaccio. Inoltre, all’indagato sono state ritirate cautelativamente due pistole regolarmente detenute. I controlli proseguiranno senza sosta: è “guerra” dichiarata al business della droga.
Roma. I Carabinieri della stazione di Anagni notificano un ordine di carcerazione ad una 44enne di Anagni; la donna fu già tratta in arresto per reati connessi alla droga
Colti in flagrante mentre spacciavano droga durante un festival musicale. È successo ad Acuto: i carabinieri hanno arrestato due giovani sorpresi mentre spacciavano speed presso la zona del Laghetto.