Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

40 anni di onorata professione: l'ordine dei Medici di Frosinone conferisce l'attestato di riconoscimento e la medaglia d'argento allo stimato professionista serronese Maurizio Lucidi

27 febbraio 2019

Attestato di riconoscimento e relativo conferimento di medaglia d'argento per 40 anni di professione, da parte dell'ordine dei Medici di Frosinone, al dott. Maurizio Lucidi; il prestigioso riconoscimento è stato conferito al noto professionista, per tanti anni stimato medico a Serrone, nel corso della XVII edizione della giornata provinciale Del Medico Chirurgo che si è svolta lo scorso 23 febbraio nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Grande soddisfazione e gioia per il dottor Lucidi e i suoi familiari che sono stati, insieme, artefici dei 40 anni di professione dedicata al territorio e ai cittadini del comune di Serrone. Congratulazioni di cuore anche da parte della redazione di anagnia.com e di tutti i nostri lettori! A traguardi più alti!


TI POTREBBERO INTERESSARE

Cerimonia ufficiale in Comune con il sindaco Natale Nucheli per i 40 anni di attività professionale: Serrone premia e ringrazia il dott. Maurizio Lucidi SERRONE PREMIA E RINGRAZIA IL DOTTOR MAURIZIO LUCIDI
Mezzogiorno in Famiglia: il sindaco di Serrone Giancarlo Proietto ringrazia; sabato e domenica il paese e la sua comunità di nuovo impegnati in diretta tv
Serrone. Recuperate e destinate allo smaltimento due carcasse d'auto che da oltre 30 anni giacevano tra gli alberi del bosco di monte Scalambra; l'amministrazione del sindaco Giancarlo Proietto in prima linea nella difesa dell'ambiente e del territorio
Riceviamo e pubblichiamo la nota dei consiglieri di opposizione Andrea Moscetta e Giancarlo Proietto. “Il muretto della piazzitella di Serrone non è una semplice struttura verticale con funzione portante ma un oggetto che parla ed ha sentimento per via del suo valore storico (anche se non remoto), sociale ed inevitabilmente affettivo.