Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Piglio. Il vento forte provoca danni ingenti sul territorio: crollata, tra l'altro, la tribuna del campo sportivo; il sindaco Mario Felli dispone la chiusura del cimitero comunale

24 febbraio 2019

Anche il Comune di Piglio non è stato risparmiato dalla tempesta di vento che da ieri (sabato 23 febbraio), sta interessando alcune zone del centro Italia. Purtroppo si registrano diversi danni a varie strutture, alberi e rami caduti, ma fortunatamente nessun ferito a causa del maltempo. La situazione più grave al cimitero comunale di San Giovanni, nella prima mattinata di oggi, il sindaco di Piglio Mario Felli  ha effettuato un sopralluogo presso il cimitero di San Giovanni  per capire l’entità dei danni e pianificare i passi da compiere per tornare alla normalità, disponendo nel frattempo la chiusura al pubblico del cimitero. Lo scenario che si è presentato è stato davvero devastante, con numerosi cipressi caduti,  piegati fino a toccare il suolo, terreno sconnesso e  peperino spaccato, e  fioriere volate (come si vede nelle foto)     fortunatamente non ci sono stati danni a persone e tombe.  “Dopo quello che è successo –hanno sottolineato i cittadini– il sindaco Felli, sempre attento ed incisivo, ha fatto benissimo a disporne la chiusura. La punta massima del vento a Piglio è stata sabato nel primo pomeriggio, quando le raffiche hanno raggiunto oltre gli 80 km orari”. Nei prossimi giorni si lavorerà per tagliare le piante pericolanti e mettere in sicurezza la zona del cimitero che rimarrà interdetta fino alla fine dell’emergenza. E il vento a quella velocità e a quella forza fa necessariamente danni.  Colpiti maggiormente  sono stati i privati, in particolare le aziende agricole: il vento ha spazzato via tetti di porticati e fienili, costringendo gli agricoltori a trovare ripari di fortuna per le mucche, Sicuramente il Sindaco Felli in sinergia con i Sindaci dei territori limitrofi chiederanno nei prossimi giorni  alla Regione lo stato di emergenza, qui i danni sono davvero tanti.  Per diverse ore in alcune aree del comune di Piglio è mancata l’energia elettrica, tornata in tarda serata, nel campo sportivo comunale “Gianni Fraiegari” l’intera tribuna è crollata (in foto). La situazione sul territorio comunale è continuamente monitorata dagli uffici comunali in collaborazione con la polizia locale e la protezione civile locale. Si raccomanda massima attenzione per le possibili cadute di oggetti dall'alto, in particolare tegole e vasi, viene consigliato di non sostare nelle vicinanze di alberi di grosse dimensioni.
 
 
 
 

TI POTREBBERO INTERESSARE

La straordinaria ondata di maltempo con raffiche di vento che soffiavano anche oltre i cento chilometri orari che si è abbattuta il 23-24 febbraio su Piglio ha creato ingenti danni. Proprio a causa dei danni, il primo cittadino di Piglio Mario Felli con Delibera di Giunta comunale del 28 febbraio scorso ha chiesto alla Regione Lazio lo stato di calamità naturale, chiedendo anche un risarcimento nel momento in cui i danni verranno quantificati. "La violenza del maltempo che si è abbattuta – ha sottolineato il Sindaco Felli - ha dato vita ad uno scenario infernale, spezzando rami e piegando alberi, con ingenti danni alle aziende agricole, alle abitazioni private, ed a strutture pubbliche. Ora torniamo alla normalità facendo un resoconto dei danni causati dalle forti raffiche di vento, che hanno messo a dura prova gli uffici comunali della Protezione civile, impegnati ad affrontare l’emergenza maltempo dei giorni scorsi. Un ringraziamento ai nostri uffici, a tutti i volontari di Protezione civile, ai Vigili del Fuoco ed alla Polizia Locale”. Tutti i cittadini che hanno subito danni accertati nei giorni scorsi potranno, entro e non oltre il 13 marzo, presentare richieste attraverso i moduli prestampati disponibili presso la sede comunale, oppure è possibile scaricare il modulo sul sito istituzionale del Comune: www.comune.piglio.fr.it.
Venerdì 22 febbraio prossimo a partire dalle ore 17.30, nei locali della biblioteca "Gli amici di Claudia" di Piglio, Paolo De Luca presenterà il suo ultimo libro "Il vento dell'Est. Dispotismo e democrazia nell'era della globalizzazione", importante riflessione sul quadro politico nazionale ed europeo, sull' affermazione di nuove forze populiste e sulla partecipazione dei cittadini, sempre meno convinta, a tutti gli aspetti della vita democratica. L'evento è organizzato dal vicesindaco e assessore alla Cultura Francesco Fontana che interverrà insieme al sindaco di Piglio Mario Felli. A moderare l'incontro e ad intervistare l'autore, ci sarà Emilio Vinciguerra.
Sembra che il maltempo che in queste ore sta flagellando la città di Anagni abbia provocato nella mattina di giovedì 5 marzo un incidente sul lavoro.
L’ondata di maltempo anomala di questi giorni, con l’improvviso e notevole abbassamento delle temperature, ha provocato gelate nei campi coltivati, con effetti negativi sulle colture, in particolare sui vigneti, frutteti e ortaggi dei campi del territorio del Cesanese del Piglio, uno vino rosso con etichetta DOCG del Lazio. Data l’eccezionalità del fenomeno, il Sindaco di Piglio Mario Felli ed il consigliere con delega all’agricoltura Domenico Franceschetti , hanno inviato ai rappresentanti regionali,