Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Paliano. Il tema dei diritti umani fa il tutto esaurito

11 febbraio 2019

Sabato 9 febbraio, una gremita platea nel teatro Esperia, ha potuto assistere alla presentazione de “I diritti umani siamo noi”, progetto realizzato dagli studenti dell'Istituto Alberghiero di Paliano, promosso dall'assessorato alle Politiche Sociali e Scolastiche e coordinato dalla dott.ssa Silvia Scarfagna. Il progetto ha tenuto impegnati i ragazzi in diversi incontri e laboratori a carattere informativo e formativo in cui hanno approfondito i trenta diritti fondamentali dell'uomo.

La dott.ssa Scarfagna, attraverso filmati e disquisizioni, ha dunque ripercorso la storia della Dichiarazione dei Diritti Umani di cui lo scorso anno sono stati celebrati i 70 anni dalla sua adozione, ha evidenziato le persone che sono l'emblema della difesa dei diritti umani, da Mandela a Martin Luther King, da Malala Yousafzai a Thomas Sankara e molti altri, e ha presentato su supporti visivi i lavori degli studenti con ricerche, pensieri e riflessioni degli stessi. Presente anche l'associazione umanitaria Emergency con Stefano Celani, referente scuola Lazio di Emergency che, dopo aver fatto i complimenti al progetto presentato e all'amministrazione comunale per la sensibilità mostrata nell'aver promosso questa iniziativa di alto valore, ha raccontato il lavoro che l'associazione svolge in tutto il mondo con diversi appunti sulla situazione attuale nei territori di conflitto.

L'assessore Campoli ha dichiarato: «Purtroppo, oggigiorno, siamo nel pieno di una conflittualità interna in cui pare che lo scopo principale di alcuni sia demonizzare e dividere, cristallizzare il “noi contro loro”. In un clima simile, parlare di diritti umani soprattutto nelle scuole, diventa necessario e soprattutto imprescindibile per le istituzioni cercare di sensibilizzare le nuove generazioni, perché come ha più volte ribadito la dott.ssa Scarfagna, noi, come persone, non siamo solo portatori di diritti ma ne siamo anche promotori. La grande partecipazione di pubblico a questo evento dimostra comunque che una parte della società civile è interessata e si interroga sul tema. Saremmo infatti molto lieti di portare il progetto anche nelle altre scuole del comune al fine di agevolare l'incontro delle persone e non la conflittualità fra di esse».

«La disinformazione e la propaganda di alcuni, non possono permettere che si continui a considerare la diversità come un problema da arginare anziché un valore aggiunto da esaltare e incoraggiare. C’è bisogno di partecipazione e di inclusione, non di divisione ed emarginazione e questa iniziativa, nel nostro piccolo, dimostra che manifestare buoni sentimenti può spingere ad una riflessione maggiore e rendere migliore la nostra società. L'amministrazione comunale ringrazia quindi la dott.ssa Scarfagna per l'egregio lavoro, Emergency per gli stimolanti interventi, le associazioni locali che hanno partecipato e tutte le persone che hanno ritenuto interessante essere presente all'iniziativa». Questo l'intervento del sindaco Domenico Alfieri a conclusione dell'evento.



TI POTREBBERO INTERESSARE

Paliano per la prima volta avrà un Istituto Superiore. Ad annunciarlo è stato il sindaco Domenico Alfieri. “Un anno fa- ha detto il primo cittadino in una nota- con la Provincia e la Regione provammo come Amministrazione a raggiungere questo risultato. Oggi lo abbiamo raggiunto, con l'apertura della sede distaccata dell'Istituto alberghiero di Fiuggi, in località San Procolo”.
Anche per l'Istituto Alberghiero I.P.S.S.E.O.A., sede di Paliano, il 31 gennaio è la scadenza per l'iscrizione ai corsi per l'anno scolastico 2019/2020. La scuola, arrivata al suo terzo anno di avvio, potrà essere visitata sabato 19 gennaio durante l'open day dedicato a genitori e aspiranti studenti, in cui i docenti illustreranno l'offerta formativa. «L'alberghiero – ha commentato l'assessore alle Politiche Scolastiche Eleonora Campoli - è un istituto che crea professionisti nel campo della ristorazione e la sede di Paliano sta riscuotendo sempre più successo in termini di iscrizioni diventando così una solida realtà di offerta formativa per il territorio, anche grazie alla collaborazione costante tra ente locale e istituto scolastico». «Siamo molto soddisfatti dell'andamento dell'istituto alberghiero in termini di iscritti, a riprova che l'investimento fatto è stato apprezzato e riconosciuto e che si è compreso appieno che la scuola può fornire un'ottima opportunità formativa e soprattutto lavorativa». Queste le parole del sindaco Domenico Alfieri.
Il 30 maggio scorso il sindaco Domenico Alfieri, l’assessore alle Politiche Giovanili Valentina Adiutori e l’assessore alle Politiche Scolastiche Eleonora Campoli, hanno ricevuto nell’aula consiliare la classe I B della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Paliano che nei giorni precedenti aveva presentato una petizione per poter avere degli spazi appositi per poter giocare indisturbati con il pallone, appellandosi a quello che è il loro “diritto al gioco”.
Lunedì 30 maggio, gli studenti dell'Istituto Alberghiero della sede di Paliano si sono cimentati nell'esercitazione di fine anno alla presenza dell'assessore alle Politiche Scolastiche Eleonora Campoli, del dirigente scolastico prof.ssa Patrizia Fiaschetti, del prof. Andrea Ficoroni e del presidente del Consiglio d'Istituto Lorenzo Osmari. Gli allievi, in un preciso e accurato stile hanno accolto gli ospiti, hanno servito aperitivo e pranzo, mettendo in pratica gli studi teorici e le competenze pratiche acquisite nel loro percorso di studi.
Martedì mattina il Vice Sindaco di Paliano, Valentina Adiutori, e l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Eleonora Campoli, si sono recate nel plesso di Via Piano dei Colli, dove è ubicata la Scuola dell’Infanzia, per consegnare ai bambini i libri assegnati alla Biblioteca di Paliano dal Sistema interbibliotecario. Con le due amministratrici comunali c’era anche la bibliotecaria, Gabriella Mariani, che ha letto la storia del “bambino che mangiava i libri” per stimolare i piccoli alunni alla frequentazione della Biblioteca di Via del Pontone dove è allestita una fornita sezione di testi per l’infanzia.