Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Acqua Fiuggi: in arrivo un nuovo tipo di imballaggio destinato ai consumatori del mercato fuori casa; il sindaco Alioska Baccarini: "il nuovo progetto potrebbe valere oltre 30 milioni di bottiglie aggiuntive"

2 febbraio 2019

Nel corso dell’ultima seduta del consiglio di amministrazione di Acqua e Terme Fiuggi Spa, del 30 gennaio scorso, il nuovo management ha presentato un importante innovazione che potrebbe rivoluzionare il mercato delle acque minerali. Con la partnership di una delle più grandi multinazionali del settore packaging si sta infatti sviluppando un nuovo tipo di imballaggio dedicato ai consumatori del mercato fuori casa.  Nelle stime iniziali il nuovo progetto potrebbe valere oltre 30 milioni di bottiglie aggiuntive.
"Il progetto partito da un’idea, già condivisa con il sottoscritto dal direttore generale Mirco Gabbin - spiega Alioska Baccarini - è una delle tante notizie che fanno ben sperare nella riuscita del piano di risanamento dell’azienda, studiato e posto in essere dalla attuale amministrazione.
Restiamo in attesa della positiva risoluzione della nota vicenda giudiziaria, con la convinzione del definitivo rilancio del Brand Fiuggi e del nostro territorio, che pur caratterizza il marchio Fiuggi".

 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Solo sessanta voti di scarto con la seconda arrivata, Martina Innocenzi, hanno permesso all'avvocato Alioska Baccarini di essere eletto sindaco di Fiuggi; il testa a testa tra i due si è protratto fino a notte fonda. Poco entusiasmante il risultato di Fabrizio Martini, ex primo cittadino, che si è piazzato al terzo posto. Fanalino di coda per Luigi Scascitelli che alla fine dei giochi è riuscito ad accaparrarsi solo poche decine di voti.
Alioska Baccarini è il nuovo Sindaco di Fiuggi. Sul filo del rasoio la sua lista, la Fiuggi Insieme, con 2323 voti ha prevalso per una manciata di voti, solo 85, sulla lista di Martina Inncocenzi. la Fiuggi Viva, 2238 voti. Più che doppiato in termini di voti l’ex Sindaco Fabrizio Martini, con la sua Fiuggi Civica, che ha di poco superato i mille voti, 1045 per essere esatti. Fuori gioco Scascitelli con la sua Noi per Fiuggi, che ha raccolto appena 101 voti,
Accordo Urologi Ospedalità Gestione Privata e Acqua e Terme Fiuggi, il sindaco Alioska Baccarini: "presto ricadute economiche importanti e positive per la nostra città e per l'acqua Fiuggi"
Entra nel vivo la politica fiuggina in vista delle amministrative del 10 giugno prossimo. Se la prima a scendere in campo, presentando la sua candidatura a sindaco per la lista civica “Fiuggi Viva” è stata Martina Innocenzi, il primo a presentare la lista alla cittadinanza sarà però Alioska Baccarini leader della “Fiuggi insieme”. Domani presso l’hotel San Giorgio il candidato sindaco Baccarini alla presenza del presidente del parlamento europeo Antonio Tajani, il senatore Ruspandini,
Martini Sindaco uscente stravince con la sua Fiuggi Unita. Su un totale di 5809 votanti, ne prende 4114 pari al 72,95%. A notevole distanza lo sfidante Alessandro Minotti con la lista Rivoluzioniamo Fiuggi con 1415 voti pari al 24,36 %. Infine la lista Voce del Popolo di Scascitelli con 110 voti pari all’1,89 %. Due donne si piazzano in testa alle preferenze della Fiuggi Unita e sono con 930 voti Martina Innocenzi, segretario Regionale dei Giovani Democratici e dopo Elisa Costantini con 865. Nella Lista di Minotti ai primi quattro posti nelle preferenze troviamo Alioska Baccarini con 325, Francesca Terrinoni con 294, Nicola della Morte con 256 e Simona D’Adamio con 253 votanti.