Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Sabato 12 gennaio alle 15 le esequie di Mirco, il giovanissimo sgurgolano il cui corpo senza vita è stato trovato dai familiari nelle campagne del paese

11 gennaio 2019

Si terranno oggi pomeriggio - sabato 12 gennaio - alle 15 nella chiesa di Santa Maria Assunta a Sgurgola le esequie di Mirco Spaziani, il 22enne trovato senza vita dal papà e dal fratello nelle campagne del paese. Una morte tanto assurda quanto inspiegabile, quella di Mirco, che ha lasciato attonita l'intera comunità paesana. "La comunità è molto scossa, e anche io personalmente lo sono, per quanto accaduto ieri; a nome mio e di tutta l'amministrazione comunale ci stringiamo alla famiglia in questo giorno di dolore e di tristezzza", ha affermato il sindaco di Sgurgola Antonio Corsi. Mirco lascia un fratello e una sorellina; alla sua famiglia giungano le più affettuose e sincere condoglianze da parte della nostra redazione e di tutti i nostri lettori.


TI POTREBBERO INTERESSARE

12 automobili danneggiate, tra cui anche quella del figlio del primo cittadino Antonio Corsi, Filippo; è questo il bilancio della scorribanda notturna compiuta tra sabato sera e domenica mattina da una banda sulle cui tracce, ora, sono i Carabinieri della stazione di Sgurgola, comandati dal mar. Gaetano Sodano. Identica, per ogni auto, la modalità di azione: vetri sfondati e piccoli oggetti rubati. Le auto erano parcheggiata di viale Caduti sul Lavoro, a Sgurgola, e nei pressi della stazione ferroviaria. I carabinieri indagano per risalire agli autori della bravata.
Incidente fortunatamente senza conseguenze gravi - questa notte - in via Calanzio, zona campo sportivo, in territorio di Sgurgola; per cause al vaglio dei Carabinieri della stazione di Sgurgola agli ordini del mar. Gaetano Sodano, una Peugeot è uscita fuori strada e si è ribaltata. Solo qualche contusione per il guidatore e tanta paura.
Ladri scatenati nella notte tra il 3 e il 4 dicembre in piazza dell'Erba a Sgurgola; qui, infatti, è stato rubato quasi tutto il materiale che sarebbe servito per la realizzazione del presepio, vale a dire una trentina di palanche, diversi muraletti e cantinelle e altro materiale che era stato riposto nella piazzetta in attesa che venisse allestita da alcuni giovani del posto la sacra rappresentazione della Natività. Per Antonio Corsi, sindaco del paese lepino, si è trattato di "un atto vile: se avevano bisogno del materiale perché gli serviva, avrebbero potuto chiederlo. Ma se volevano che il presepe non si facesse, hanno sbagliato alla grande. Perché il presepe si farà, ancora con maggiore entusiasmo". Del furto sono stati informati i Carabinieri della locale stazione agli ordini del mar. Gaetano Sodano.
Sgurgola. A spasso per il paese nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari: arrestato dai Carabinieri Un uomo di Sgurgola, tratto in arresto nelle scorse settimane, è stato nuovamente fermato dai Carabinieri della stazione di Sgurgola agli ordini del mar. Gaetano Sodano in quanto sorpreso mentre si trovava fuori dalla sua abitazione pur essendo sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari; l'uomo - del quale non sono state rese note le generalità - è stato accompagnato al carcere di Frosinone dagli stessi militari.
E' stato trovato privo di vita questa mattina in una zona periferica di Sgurgola il 22enne M.S., residente nel centro del paese; il giovane da qualche ora non dava più notizie di sé. A trovare il corpo sono stati il padre e il fratello. Il giovane era titolare di una piccola impresa edile. Su quanto accaduto indagano i Carabinieri della locale stazione agli ordini del mar. Gaetano Sodano.