Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

“Il territorio e il suo valore”: nei giorni scorsi, a Morolo, l'interessante convegno per parlare delle potenzialità e degli sbocchi offerti dal nostro territorio

7 gennaio 2019

Il territorio e il suo valore” è stato il tema di cui si è discusso nei giorni scorsi nel corso dell'interessante convegno organizzato dal meet-up Cinque Stelle e dall'associazione “Morolo in Movimento” che si è tenuto nel Maracaibo cocktail-bar di Morolo; l'iniziativa ha registrato una buona partecipazione dei cittadini. Tra i relatori, il consigliere regionale Loreto Marcelli, il consigliere comunale di Frosinone Cristian Bellincampi, l’agronomo Raffaele Nalli, il coordinatore del meet-up di Pofi Andrea Ceccobelli e il coordinatore del meet-up di Morolo Stefano Pietropaoli.

“Obiettivo della conferenza è stato quello di mettere in risalto le potenzialità e gli sbocchi che al giorno d’oggi ci offre il territorio”, fanno sapere gli organizzatori. Che aggiungono: “sono stati affrontati anche altre tematiche quali: la necessità al cambiamento, il turismo, la sanità, l’inquinamento del fiume Sacco, i distretti rurali e la grave situazione del registro tumori. Quindi tutto ciò che gira in torno al territorio, con grande partecipazione dei presenti, attraverso domande e proposte ai problemi che a tutta oggi attanagliano queste terre. Lasciando un messaggio forte e chiaro ai presenti: Che per cambiare, bisogna cambiare, iniziando dal cittadino che è il fulcro di tutto”.

“Ringraziamo i relatori del convegno per la loro disponibilità – si legge in una nota inviata a questo giornale - vorremmo ringraziare anche tutti gli amici, attivisti e simpatizzanti del Movimento che hanno collaborato nella riuscita dell’evento. Senza dimenticare i cittadini di Morolo, ma non solo: anche di Sgurgola, Ferentino, Supino, Patrica, Frosinone, Veroli e tutti coloro che hanno partecipato e interagito nel primo meet-up Morolo in Movimento. Nell’augurarvi un felice anno ci congediamo nel dirvi che presto ci saranno interessanti novità”.



TI POTREBBERO INTERESSARE

Tre scosse di terremoto in tre minuti, una di seguito all'altra; tutte di bassa intensità ma avvertite distintamente a Sgurgola, Morolo, Supino, Patrica e nei Comuni viciniori. Fortunatamente nessun danno a cose o a persone, ma solo tanta paura.
Con riferimento ai recenti, gravi fenomeni di inquinamento del fiume Sacco e di alcuni suoi affluenti, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone ha delegato gli uffici di Polizia Municipale dei Comuni di: Anagni, Castro dei Volsci, Ceccano, Ceprano, Falvaterra, Frosinone, Ferentino, Sgurgola, Supino, Morolo, Paliano, Patrica, nell’ambito dell’attività di Polizia Giudiziaria riferita al comune di rispettiva competenza, a svolgere attività di monitoraggio al fine di rintracciare le fonti di sversamento di liquami o di rifiuti in grado di determinare la compromissione e/o l’inquinamento del fiume. Il Procuratore della Repubblica De Falco ha anche avvertito la Polizia Municipale dei centri elencati di mettere immediatamente al corrente i suoi uffici qualora si ritenesse necessaria l’effettuazione di accertamenti interni a stabilimenti o altri siti. Il coordinamento di tutte queste operazioni è stato affidato dalla Procura della Repubblica alla Polizia Provinciale.
Telecamere accese sulla crisi ambientale della Valle del Sacco stamattina, 25 febbraio. Le telecamere erano quelle del Tg Regione. E sono arrivate a Sgurgola, dove si è parlato della situazione ambientale della Valle del Sacco, oramai da anni in stato di emergenza.
Attraverso una nota inviata agli uffici comunali dei rispettivi enti interessati, ACEA ATO5 Spa, ha comunicato che a causa di un guasto improvviso sull'impianto idrico Campo Pozzi Tufano, sito nel territorio di Anagni, si verificheranno disservizi nell'erogazione del flusso idrico nella giornata di oggi, a partire dalle ore 8.00 fino al tardo pomeriggio (salvo imprevisti).
E’ stato approvato, in data odierna, dalla Giunta comunale il Protocollo d’intesa, scaturito tra il Comune di Ferentino, Patrica, Supino, Ceccano, Frosinone, per la realizzazione dell’indagine sanitaria sul fenomeno delle emissioni odorigene e delle molestie olfattive, esistenti nei territori dei Comuni compresi nella Valle del Sacco, in coordinamento e collaborazione con i Comuni interessati dal fenomeno e con la Regione Lazio, l’Arpa, la Provincia di Frosinone e il Consorzio ASI di Frosinone.