Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Premiati all'Eco-Forum Lazio i Comuni "ricicloni", tra questi c'è anche Piglio; il sindaco Mario Felli: “un riconoscimento che premia tutta la cittadinanza”

19 dicembre 2018

Si è svolta ieri a Roma, con il contributo della Regione Lazio, la seconda edizione dell’Ecoforum di Legambiente Lazio, durante il quale sono stati premiati i Comuni Ricicloni, cioè quelli che hanno superato il 65% di raccolta differenziata, su base dati del catasto rifiuti ISPRA e con cifre relative al conferimento del 2017. Nella Provincia di Frosinone il Comune che ha ottenuto due attestati di riconoscimento, che è diventato un esempio di gestione dela raccolta differenziata raggiungendo il 70,10% è stato il Comune di Piglio, rappresentato per l’occasione dal Sindaco Mario Felli. “Con grande soddisfazione ricevo a nome della comunità di Piglio questi attestati di merito –ha commentato nel suo intervento il Sindaco Felli- che sono il risultato di un grande senso civico che la cittadinanza di Piglio continua a dimostrare nel rispetto dell’ambiente. Sono riconoscimento che condivido con piacere con tutti i membri della macchina amministrativa, con tutti i cittadini di Piglio, che attraverso le nostre attività di comunicazione, hanno ben compreso quanto sia importante per una comunità, un territorio seguire le buone pratiche per la raccolta differenziata”.

Oggi più di novanta Comuni hanno raggiunto l’obiettivo di raccolta differenziata: a tutti loro, e a quelli che si stanno impegnando per arrivarci, va il nostro premio e il nostro ringraziamento – ha dichiarato Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – perché con questi risultati la Regione sale ancora in percentuale di raccolta differenziata e, per la prima volta da quindici anni, vede scendere, a meno di tre milioni, le tonnellate totali di rifiuti prodotti. Ci sono tanti piccoli Comuni, che rappresentano il motore di questo miglioramento, ma anche grandi e popolose città che sono state in grado di migliorarsi e dimostrano che si può far bene anche in contesti urbani complessi e antropizzati: un segnale chiaro per Roma, dove da due anni non aumenta in modo importante la percentuale di differenziata”.

Tra gli altri hanno partecipato all’ Ecoforum, Massimiliano Valeriani, assessore Regionale, Cristiana Avenali responsabile dell’ufficio di scopo per i piccoli comuni e contratti di fiumi della Regione Lazio, Pinuccia Montanari, assessore all’ambiente di Roma. “Comuni Ricicloni di Legambiente rappresenta una preziosa iniziativa per sensibilizzare istituzioni e cittadini sul valore della raccolta differenziata –ha dichiarato Massimiliano Valeriani assessore al Ciclo dei Rifiuti della Regione Lazio-. Nel 2018 la Regione ha trasferito oltre 50 milioni di euro ai Comuni del Lazio per la realizzazione di isole ecologiche e centri di compostaggio, mentre nei prossimi giorni verrà pubblicato il primo bando da 2 milioni di euro per avviare l’introduzione della tariffa puntuale, secondo il principio che ‘meno inquini e meno paghi’. Sono interventi concreti per sostenere la riduzione dei rifiuti e lo sviluppo della raccolta differenziata, insieme al recupero e al riciclo di materie, che potranno essere rimesse nella filiera produttiva”.

 

 



TI POTREBBERO INTERESSARE

Come ogni fine estate durante l’ultimo week-end di settembre si è svolta l’iniziativa nazionale di Legambiente “puliamo il Mondo”, che quest’anno ha spento le sue 25 candeline. Nel Comune di Piglio, sono stati coinvolti i bambini della quarta classe dell’Istituto Comprensivo di Piglio, la cui attività si è svolta nell’area periferica del paese,
Con determinazione il Sindaco di Piglio Mario Felli, entra in modo duro sulla spinosa questione del possibile arrivo di tonnellate di rifiuti da Roma, e lo fa difendendo il territorio, sostenendo la sinergia con il Comune di Colleferro e gli altri centri della Valle del Sacco, una forte alleanza contro il dispotismo romano. “C’è da salvaguardare la salute di un territorio e di un’intera comunità –afferma il Sindaco Mario Felli- che comprende i Comuni della Valle del Sacco.
Piglio. Crolla una struttura nel pieno centro storico: la zona è la stessa dove si stavano portando avanti dei lavori finanziati dalla Regione Lazio. Sul posto il sindaco Mario Felli, la Polizia Locale e i Carabinieri
Il comune di Piglio ha deciso nei giorni scorsi di operare una vera e propria marcia indietro sulla questione della ZTL, la zona a traffico limitato che delimita il centro storico. L'amministrazione del sindaco Mario Felli ha infatti stabilito che a far data dal prossimo 1 febbraio, questi saranno gli orari della zona a traffico limitato; si potrà entrare normalmente dalle 7 alle 20, mentre la zona sarà off limits dalle 20 alle 7. Un misura, ha detto Felli, pensata per "incentivare il volume di gente che trasnsita nel centro, per stimolare il commercio e le attività economiche".