Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Trevi nel Lazio. Dopo la piena del fiume Aniene, danni all'antico ponte romano; il sindaco Silvio Grazioli: “gli Enti preposti intervengano”

2 novembre 2018

A seguito della piena del fiume Aniene dello scorso 29 ottobre, il Sindaco di Trevi Nel Lazio Silvio Grazioli, ha effettuato insieme all’Assessore ai Lavori Pubblici Pietro Salvatori un sopralluogo per verificare i danni subiti dall’antico ponte romano “San Teodoro”. Il ponte di S. Teodoro si compone di 2 fornici e risale all’epoca romana, è un luogo simbolo di grande importanza per Trevi. Il ponte prese questo nome, perché vi era in adiacenza un’antica cattedrale intitolata a San Teodoro Martire, un luogo che per molti secoli è stata sede vescovile e poi abbandonata e distrutta nel 1600. Il ponte rappresentava la principale via di comunicazione con i vicini popoli degli Ernici e dei Volsci a sud-est, con i Marsi ad est e, con la strada adiacente che procede verso ovest, con le altre città Eque, Tivoli e poi Roma. Il ponte rientra tra l’altro nella tappa del “Cammino di San Benedetto” che da Trevi nel Lazio porta a Collepardo. “Il Ponte di San Teodoro –ha sottolineato il Sindaco Silvio Grazioli- è una preziosa testimonianza dell’epoca romana, che nei secoli ha evidenziato la grande capacità ingegneristica dei romani. Già in passato ho chiesto alle autorità competenti un intervento di salvaguardia del ponte, ed oggi a causa del maltempo si è evidenziato un distaccamento di alcune pietre. Il ponte San Teodoro, è il ponte romano più antico che attraversa il fiume Aniene, più antico del ponte Mammolo a Roma; per questo motivo per salvaguardarlo è necessario un intervento immediato degli Enti preposti Sovrintendenza ai beni storici e culturali e Regione Lazio”.



TI POTREBBERO INTERESSARE

Uno degli scorci più belli dell’area naturale del Parco Regionale dei Monti Simbruini, è di sicuro la cascata di Comunacque, nota anche come cascata di Trevi. Nei giorni scorsi a causa del maltempo ed incurie varie il ponte che attraversa il fiume Simbrivio e che porta alla cascata è in parte ceduto. Inevitabilmente sono seguite critiche ed accuse da parte del gruppo di minoranza “Trevi Volta pagina”
Nei giorni scorsi durante un evento presso il Comando Generale della Guardia di Finanza sito in viale 21 aprile a Roma, il Sindaco di Trevi Nel Lazio Silvio Grazioli, ha incontrato il Comandante Generale della Guardia di Finanza Gen. Giorgio Toschi e successivamente ha incontrato il Colonnello Leonardo Laserra Ingrosso, che dal 16 aprile del 2002 è il Direttore della Banda Musicale della Guardia di Finanza.
Nei giorni scorsi il Sovrintendente ai Beni Paesaggistici del Comune di Roma dott.Occhetti, ha effettuato un sopralluogo per verificare la situazione del Ponte che conduce alla cascata di Comunque, in parte crollato lo scorso marzo a causa degli eventi atmosferici. Con lui erano presenti il Sindaco di Benne, il Vice Sindaco di Trevi Nel Lazio e tecnici del Parco Naturale dei Monti Simbruini. Il dott. Occhetto ha dato disposizione di abbattere ciò che resta del Ponte crollato,
INAUGURATO IL CAMMINO DI SAN PIETRO EREMITA Trevi Nel Lazio. Inaugurato il cammino di san Pietro Eremita; il sindaco Silvio Grazioli: “un percorso che rende più forte il legame con Rocca di Botte, toccando tanti paesi”
Doppio appuntamento - domani, 24 aprile, a Trevi nel Lazio con la dott.ssa Roberta Bruzzone e il presidente dell'associazione onluns "La caramella buona" Roberto Mirabile. L'iniziativa - resa possibile grazie alla disponibilità e alla sensibilità del sindaco del grazioso borgo Silvio Grazioli - prevede dapprima un incontro con gli alunni della Scuola Media durante il quale si parlerà dell'utilizzo corretto dei social-network e dei rischi ad esso connessi, poi - nel pomeriggio - è previsto un corso di formazione per le Forze dell'ordine e gli operatori sociali,