Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Calci e pugni alla moglie davanti ai figli minorenni: 42enne albanese denunciato in stato di libertà dai Carabinieri della stazione di Fiuggi

11 gennaio 2018

Nel tardi pomeriggio di ieri a Fiuggi i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone un 42enne cittadino albanese per il reato di maltrattamenti in famiglia in presenza di figli minori.
Nel 2016 l’uomo, a seguito di denuncia/querela presentata dalla moglie, è stato denunciato presso il Tribunale di Frosinone che emetteva provvedimento di divieto di avvicinamento alla donna, pena successivamente revocata a seguito di remissione della querela da parte della denunciante. La vicenda è stata segnalata dai militari anche al centro antiviolenza di Fiuggi che ha provveduto a collocare la moglie del 42enne ed i tre figli minori in una struttura protetta. L'uomo è già noto alle forze dell’ordine poiché censito per reati analoghi.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Sono stati arrestati in Albania ed estradati in Italia i responsabili delle rapine commesse all’interno dell’area di servizio “La macchia - est” dell’A/1. Si tratta di due giovani, un uomo ed una donna, di nazionalità albanese, rispettivamente G.M. di 23 anni e L.R. di 26. Continua a leggere...
Nella serata di lunedì i militari della Compagnia dei Carabinieri di Anagni, a conclusione di un iter burocratico che aveva preso il via il 17 dicembre 2015, hanno dato esecuzione ad un decreto di espulsione dal territorio nazionale e all’ordinanza di accompagnamento alla frontiera, rispettivamente emessi dalla Prefettura e Questura di Frosinone, nei confronti di un 34enne cittadino albanese residente ad Anagni a cui era stato imposto di lasciare il territorio italiano entro dieci giorni. Lo straniero, con numerosi precedenti penali a carico per reati attinenti l’immigrazione clandestina, il traffico di sostanze stupefacenti ed altro, al termine delle previste procedure, è stato accompagnato presso il posto di Polizia di Frontiera dell’aeroporto di Roma-Fiumicino ed imbarcato per l’Albania.
Nelle mattinata odierna, il personale del Commissariato di Polizia di Stato di Fiuggi diretto dal dott. Sergio Vassalli a seguito di attività investigativa ha rintracciato, in un noto albergo della città termale, un 61enne destinatario di un mandato di cattura internazionale. Nel provvedimento, emesso dall’Autorità Giudiziaria albanese, si richiede l’estradizione del 61enne, a seguito di sentenza di condanna detentiva di sette anni per i reati di furto e falsificazione di documenti bancari – fatti avvenuti in Albania nel 2015.
Tre minorenni egiziani sono stati denunciati dalla Polizia di Stato per i reati di lesioni dolose e danneggiamento aggravato; uno di loro anche per tentato omicidio.I fatti sono accaduti nella cittadina termale di Fiuggi dove i tre minorenni, entrati clandestinamente in Italia, sono stati collocati presso una Casa di Accoglienza per minorenni in stato di abbandono. Nella serata di giovedì gli uomini del Commissariato della Polizia di Stato di Fiuggi sono intervenuti presso la truttura dove i tre diciassettenni si sono resi responsabili di gravi danneggiamenti agli arredi e aggredito alcuni operatori.
Nella serata di ieri, ad Anagni, i Carabinieri del personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Anagni coordinata dal cap. Giovanni Camillo Meo, hanno dato esecuzione al decreto di espulsione dal territorio nazionale e dell’accompagnamento alla frontiera emesso dal Prefetto di Frosinone nei confronti di un 31enne cittadino albanese e domiciliato in Anagni. Lo straniero, entrato clandestinamente in Italia nell’anno 2012, aveva a suo carico precedenti contro il patrimonio e in materia di immigrazione clandestina. Dopo l’iter burocratico che prevede anche l’udienza di convalida del provvedimento “de quo” innanzi all’ufficio del Giudice di Pace, veniva accompagnato dai predetti militari, presso l’aeroporto di Roma Fiumicino e imbarcato per l’Albania. Di recente altri due cittadini stranieri, gravati da numerosi precedenti penali e residenti in Anagni e Ferentino erano stati allontanati dal territorio Nazionale per gli stessi medesimi motivi.